Albertini1L’ex centrocampista rossonero Demetrio Albertini è stato intervistato da Radio Sportiva. Sui problemi che attanagliano il Milan: “Difficile dire quale sia il problema, si perdono chance di riagganciarsi con la testa, questione di testa quando entri in campo e sai che non puoi sbagliare. Di certo manca qualcuno da seguire nei momenti di preparazione alla partita”. Sulle parole di Maldini: “Non commento le parole di Maldini, all´epoca nostra c´erano 14 giocatori di Milano, uno spogliatoio che trascinava il gruppo e poteva far passare il messaggio del club quando arrivavano stranieri e nuovi. Oggi questo è scomparso. La gestione odierna del Milan è un po antica, le situazioni però oggi sono diverse, servono delle specificità e quella sportiva ha bisogno di professionisti ad hoc”. Sul mercato: “Credo che gli acquisti vadano fatti non solo su parametri zero o opportunità di certi agenti, bisogna fare un progetto sportivo che riporti il Milan in alto. Serve lavoro e costanza e non soltanto il colpo di mercato dell´ultimo momento”. Su Mihajlovic: “A me piace. E´ importante valutare un allenatore che venga fuori dal mondo Milan, che può portare qualcosa di nuovo, non ci si dovrebbe legare solo al passato e alle vittorie passate. Il brand Milan in Europa sta calando, prima era un riferimento oggi si guarda ad altre società”.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko