Fassone-45I comunicati – A dispetto di tanti convinti che la cessione non si sarebbe fatta o che questi cinesi alla fin fine non esistevano, ecco l’arrivo degli altri 85 milioni, che insieme ai 15 versati in estate, costituiscono la caparra di 100 milioni concordata nel preliminare di cessione della società Milan. “Un passaggio importante verso il closing” definisce Fininvest questo versamento, mentre Li Yonghong, presidente della Sino-Europe Sports proclama: “L’annuncio di oggi (ieri, ndr) rappresenta una pietra miliare del processo che ci porterà a scrivere un nuovo e glorioso capitolo nella vita di questa incredibile squadra. Per molte generazioni di tifosi, il Milan di Silvio Berlusconi ha incarnato l’idea stessa di vittoria e successo. Il nostro obiettivo è riportare questa squadra leggendaria al livello dei migliori club del mondo”.

L’investimento – Ad oggi dunque i cinesi hanno già versato 100 milioni per l’acquisto del Milan, il closing vero e proprio è invece previsto per novembre, quando saranno versati i restanti 420 milioni. L’accordo (cioè il 99, 93% delle azioni del Milan in cambio di 520 milioni) include anche tutti i debiti del club, che ammontano a circa 220 milioni, e la promessa, strappata da Berlusconi, di investire 350 milioni nel prossimo triennio per rinforzare la squadra (di cui 100 milioni da impiegare già a gennaio). Un investimento, quello cinese, che supera il miliardo di euro.

La futura società – Rivoluzione totale in casa Milan. Come già ampiamente preannunciato, Marco Fassone sarà il futuro ad e dg della squadra. Silvio Berlusconi rimarrà come presidente onorario, Adriano Galliani invece o rimarrà in orbita Fininvest o tenterà la scalata a presidente della Lega Calcio. Da sciogliere il nodo ds. I nomi sarebbero tre: Osti della Samp, Bigon del Bologna e Pradè al momento libero da obblighi contrattuali: per chiari motivi è più facile arrivare all’ultimo dei tre. Da stabilire anche un nuovo capo della comunicazione, un direttore commerciale e soprattutto l’inserimento di un uomo immagine del club, che possa legare sia con squadra che con tifosi. I nomi in ballo sono quelli di Maldini e Albertini, ma col passare dei giorni salgono le quotazioni di Billy Costacurta.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko