Atalanta – Milan: le pagelle dei rossoneri

 Abbiati 6: Incolpevole sul gol di Baselli, poi gestisce al meglio una partita tranquilla con un’Atalanta che si fa vedere poco.

De Sciglio 5,5: Non sta bene e si vede: ha pochi allenamenti nelle gambe anche se è evidente che a destra si trova meglio. Siamo sicuri che al meglio della condizione può ancora fare la differenza (dall’83’ Calabria 6: Ottimo esordio per il ragazzo, si propone anche con un cross velenoso. Gli auguriamo tante altre pagelle in serie A!).

Paletta 6: Ancora una sufficienza per lui, che davvero non sfigura in questa squadra. Vince il duello con Denis ed è il migliore del reparto.

Mexes 6: Gestisce al meglio una classica partita di fine campionato, salva sulla linea il possibile 2 a 0, poi Cigarini gli nega il gol.

Bocchetti 5,5: Anche lui nei giorni scorsi ha ammesso di non essere un terzino e si vede. Non a suo agio a correre sulla fascia, si limita al compitino.

Van Ginkel 5,5: Perde Baselli in occasione del gol, poi pochi si ricordano che lui è ancora in campo…

De Jong 6: Il solito guerriero in mezzo al campo, peccato solo che i piedi non siano quelli di un regista. Sarà stata la sua ultima gara col Milan?

Bonaventura 7,5: Il migliore dei suoi, forse il migliore in tutto il campionato. Conclude la stagione con la prima doppietta in maglia rossonera e il pubblico di Bergamo gli dedica tanti applausi (dall’89’ Di Molfetta s.v.: pochi palloni da giocare, ma le potenzialità ci sono).

Honda 6: Non una brutta partita ma oggi si limita a qualche buona giocata senza mai fare qualcosa di eccezionale.

Pazzini 7: Si procura e segna un rigore, lotta come un leone con i difensori bergamaschi ed è come sempre uno dei migliori in squadra. Davvero non merita una riconferma?

El Shaarawy 6: Altra buona partita dopo quella con il Torino anche se la condizione fisica rimane precaria. Da lui ci si aspetta sempre qualcosa in più (dal 68’ Poli 6: Inserito per conservare il vantaggio, fa il suo senza troppe sbavature).

Inzaghi 6: Una sufficienza per le ultime due vittorie, per le attenuanti degli infortuni invernali e per aver gestito una squadra non all’altezza. Ma i suoi errori ci sono stati, gli serve forse qualche anno di gavetta.

1 Response

  1. Calcio giocato con tanta grinta in ripresa,Bonaventura l’occhiello della vittoria.
    Forza Milan(DEVIL).

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *