Author Archive

A Bergamo una finale con sorpresa (nel modulo)

Vincenzo Montella l’ha definita una finale. Se non è un’ultima spiaggia, poco ci manca. Una partita che vedrà dopo anni la fine del dogma della difesa a quattro: eccola la novità più importante della sfida alla dea dei miracoli. Sia che Alessio Romagnoli recuperasse

Milan-Empoli: le ultime

Siamo arrivati quasi alla fine del campionato e ogni partita diventa sempre più importante. Stavolta è il turno di Milan-Empoli. Una partita da vincere, per distanziare i cugini (che ieri ci hanno dato una mano) e per non perdere terreno da Atalanta e Lazio.

L’uomo derby più imprevedibile che potesse esserci

L’uomo derby è stato Cristian Zapata. Immaginarlo prima di ieri avrebbe probabilmente fatto ridere anche i fan più sfegatati del difensore colombiano. Sono passate ormai 5 stagioni e 100 partite da quando Zapata è arrivato dal Villareal. Tanto tempo (e diversi strafalcioni duri da

De Sciglio e Mati Fernandez, parole di gioia

La vittoria di ieri sera rilancia ampiamente le ambizioni dei rossoneri. Ecco le dichiarazioni di alcuni dei protagonisti. Il match winner Mati Fernandez, ha parlato ai microfoni di Milan TV: “È un gol molto importante, ma molto più importante è la vittoria per mantenerci

La rinascita di Bacca, la conferma di Vangioni e Sosa

Possiamo finalmente dirlo, il Milan è definitivamente uscito dalla crisi di gennaio. Nelle ultime 5 partite infatti, i rossoneri hanno ottenuto 4 vittorie e un pareggio (tra l’altro un ottimo e insperato 1 a 1 a Roma contro la Lazio). La notizia più bella

Gennaio mese horribilis: i top e flop del Milan

Il mese di gennaio è stato senza dubbio quello più difficile della gestione Montella, ma questo non ha fermato quei giocatori che da inizio stagione stanno tenendo una media voto importante. Purtroppo, però, è stato anche confermato il trend negativo di altri. Ecco i top:

All’ultimo respiro

L’anno nuovo inizia esattamente come era finito il precedente, ovvero con un sorriso all’ultimo respiro. Nel posticipo domenicale delle ore 18.00 il Milan non ha portato a casa una coppa stavolta, ma sicuramente 3 punti fondamentali per la corsa all’Europa. In luogo dei risultati

CR7, ennesima corona d’alloro: il suo quarto pallone d’oro

Trenta candidati per un solo vincitore. Anche per quest’anno è stata una lotta a due, la solita a dire il vero, e a trionfare è stato Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha vinto il Pallone d’Oro per la quarta volta dopo le edizioni del

Superare l’Empoli per mantenere vivo il sogno Champions

Questa sera alle ore 20:45, di scena  Empoli – Milan. Una vittoria garantirebbe ai rossoneri di andare a meno 4 dalla Juventus ed essere secondi in solitaria, almeno per una notte. Questo è l’obiettivo principale della sfida del Castellani. L’anno scorso la gara terminò

Cinici e concreti quanto basta

Il Milan torna a vincere dopo il bruttissimo stop col Genoa di Juric. La squadra di Montella batte 1-0 il Pescara, sorpassa il Napoli e guadagna due punti sulla Roma seconda, salendo così sul terzo gradino del podio dopo 11 giornate. Nemmeno ieri si

Milan – Sassuolo, le probabili formazioni delle due squadre

Milan-Sassuolo: si gioca alle ore 18.00 un match decisamente importante per la corsa all’Europa League di entrambe le squadre. Per gli uomini di Vincenzo Montella è stata una settimana tranquilla, rovinata solo dall’infortunio di Luca Antonelli, il quale resterà fuori per un paio di

Il personaggio: Claudio Lotito

La Lazio di Simone Inzaghi, composta da buonissimi calciatori, ha però perso in estate alcuni top player come Klose e Candreva. Per questo probabilmente il personaggio più interessante e controverso del club biancoceleste è proprio l’autore di queste decisioni importanti, cioè il suo presidente:

Oliver Bierhoff, il gigante buono

Milan e Udinese hanno in comune un grande attaccante, in campo dalla metà degli anni ’90 fino agli inizi del nuovo millennio: stiamo parlando ovviamente del gigante tedesco Oliver Bierhoff. Giocatore da area di rigore e grandissimo colpitore di testa, grazie soprattutto ai suoi

Primi 3 punti per Ventura, le pagelle dei nostri

Israele – Italia 1-3 BUFFON – voto: 6,5 Quando un portiere subisce gol su azione non è mai completamente esente da colpe ma nella ripresa salva il risultato sul rasoterra di Nir Bitton, e soprattutto su Zahavi.  BARZAGLI – voto: 6,5 Avvio da più preciso

I quattro che non hanno saputo sfruttare l’opportunità

La sconfitta contro una tenace ed orgogliosa Irlanda è stata per gli azzurri abbastanza indolore, questo già si sapeva. Però il match è servito ad Antonio Conte per fare delle considerazioni su alcune individualità che hanno un pò lasciato a desiderare. A deludere in

Biscotto vendicato, si vola agli ottavi

Giocata, combattuta e vinta la sfida con la Svezia. L’ha decisa un oriundo, Eder, che fino al minuto 87 ci faceva solo venire la rabbia circa il motivo che portava Antonio Conte a tenerlo ancora sul rettangolo di gioco. Sembrava l’ ennesima deludente prestazione

Italia – Finlandia, le pagelle degli azzurri

Sirigu 6: Un paio di buone uscite nel primo tempo. Nessun vero tiro ricevuto. Serata giusta per riprendere finalmente confidenza con la porta. Chiellini 6.5: Oltre ad annullare completamente il suo diretto avversario, si spinge spesso in avanti con successo creando superiorità numerica a

Meglio perdere con una goleada o in questo modo?

Meglio perdere 4 a 0 e non avere rimpianti o giocarsela alla pari con una squadra stratosferica, mettendola sotto in diverse fasi della partita, e perdere dopo 120’ di gioco? È da ieri sera che cerco di rispondere a questa domanda, e ancora non

Lettera di un milanista a Francesco Totti

Fino a qualche settimana fa si credeva che quella di San Siro, sarebbe stata l’ultima apparizione di Francesco Totti in Serie A e invece, molto probabilmente continueremo a godere di uno degli ultimi talenti puri italiani ancora per una stagione. Berlusconi e Galliani hanno

Bologna espugnata, le pagelle del Milan

Donnarumma sv: Sicuro nelle uscite, ma risulta inoperoso al Dall’Ara. Spettatore non pagante. Calabria 5,5: Il giovane Davide non sempre riesce a contenere Giaccherini e appare spesso troppo timido. Qualche buon cross ma nulla più. C’è da dire anche che non giocava da fine

Prima sconfitta della gestione Brocchi, le pagelle dei rossoneri

Donnarumma 7: L’unico incolpevole di quanto visto quest’oggi al Bentegodi. Para tutto quello che gli è possibile prendere. Incolpevole. Abate 6: Si conferma l’uomo più in forma del Milan, la sua prestazione è tutto sommato positiva, soprattutto in fase di spinta. L’ultimo sopravvissuto di

La fatal Europa League passa da Verona

Fra poche ore il Milan sarà di scena a Verona. Una vittoria rossonera garantirebbe una piccola vendetta nei confronti della squadra che tanto ha fatto soffrire in passato i tifosi rossoneri. Espugnare il Bentegodi infatti, significherebbe condannare gli uomini di Del Neri ad una
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol