difrancesco.sassuoloSassuolo-Milan è la prossima sfida degli uomini di Sinisa Mihajlovic. L’incontro, valido per la 27^ giornata di Serie A, si disputerà al Mapei Stadium di Reggio Emilia, e vedrà affrontarsi il Sassuolo di Eusebio Di Francesco e del ritrovato Berardi, e il Milan proiettato verso una non facile “rimonta Champions”. Entrambe le squadre hanno il morale a mille: i neroverdi infatti vengono da un’importantissima vittoria all’Olimpico contro la Lazio, mentre i rossoneri hanno conquistato i tre punti nello scorso turno di campionato contro il Torino di Ventura e si sono assicurati la finale di Coppa Italia martedì scorso ai danni dell’Alessandria. La gara di andata è stata benevola con Bacca e compagni, avendo visto trionfare i rossoneri in extremis per 2-1. Il vantaggio firmato proprio dal colombiano, era stato annullato da una punizione calciata proprio da Berardi. Decisivo, nel finale, il gol del desaparecido Luiz Adriano. Nonostante la sconfitta però, il Sassuolo è la bestia nera del Milan. Le due squadre si sono sfidate appena 5 volte nella loro storia ed il risultato è di 3 vittorie per gli emiliani e 2 rossonere. Il primo Sassuolo-Milan è stato disputato nella stagione sportiva 2013/14: l’andata del Mapei Stadium ha visto gli allora neopromossi nero-verdi imporsi per 4-3, con Berardi super mattatore del match con 4 reti messe a segno. Quella gara sancì l’esordio in serie A di Keisuke Honda (bagnato da un clamoroso palo) e la fine dell’esperienza rossonera di Max Allegri, esonerato dopo quell’incredibile sconfitta. Il ritorno ha visto, invece, trionfare i rossoneri di Clarence Seedorf per 2-1. Nella stagione seguente i successi emiliani sono due. Nell’andata di San Siro il risultato finale fu 1-2, mentre Sassuolo-Milan dello stesso anno terminò 3-2, con tripletta, neanche a farlo apposta, di Berardi. 

Non sarà un’impresa facile per i rossoneri, il Sassuolo infatti esprime un calcio spettacolare, affronta ogni partita con un atteggiamento offensivo, e dispone di uomini di qualità: Berardi, oltre ad essere la bestia nera del Milan, va in gol da due partite consecutive, così come Defrel. A centrocampo occhio a Duncan, apparso molto in forma nelle ultime gare, e non dimentichiamo il suo passato in nerazzurro. Infine in difesa, le certezze si chiamano Vrsaljko e soprattutto Acerbi, con un breve passato poco felice al Milan; il centrale classe ‘88 è ormai il perno difensivo degli uomini di Di Francesco.

Non sarà dunque un match facile, ma per puntare alla Champions il risultato è uno solo, la vittoria!

Simone Satra

Simone Satra

Simone, mass-mediologo appassionato di calcio, teatro, cinema e politica. Milanista da sempre per proseguire la tradizione famigliare. Cresciuto a Tele+ e Andriy Shevchenko, ricorda come se fosse ieri capitan Maldini che, durante la notte di Manchester del 28 maggio 2003, alza la prima Champions League. Oggi si accontenta di vedere Riccardo Montolivo capitano. simone.satragno@hotmail.it
Simone Satra

Latest posts by Simone Satra (see all)