Eccoci qua pronti ad affrontare l’ultima partita della stagione, una stagione dalle mille sfaccettature. E’ stato un anno lungo, pur giocando una sola volta alla settimana, che ci ha regalato gioie e delusioni. Partiamo dalle note positive come la vittoria della Supercoppa Italiana a Doha contro la corazzata Juventus e finiamo con la qualificazione all’Europa League, raggiunta la settimana scorsa, che ci consente di nuovo di respirare aria europea dopo tre lunghi anni di apnea. Per non parlare poi del cambio di proprietà, ma questo è un altro discorso. Ci sono state anche delusioni, ma oggi è un po’ come l’ultimo giorno di scuola quindi dai, siamo positivi e non pensiamoci. Anche perché, complici i preliminari di Europa League, la scuola ricomincerà prestissimo, inizio luglio e di nuovo tutti sotto esame.

Oggi il Milan affronterà il Cagliari al Sant’Elia in una partita che vale poco o nulla per entrambe le squadre, ma è comunque un match da onorare perché, se non avessimo perso punti preziosi contro squadre di media/bassa classifica (ad esempio Empoli, Pescara, Udinese), avremmo lottato per la quarta o quinta posizione senza alcun problema. Ho detto però che non avrei parlato delle delusioni, quindi chiudiamo qui il discorso. Venendo alla formazione, Montella sembra intenzionato a ritornare al collaudato 4-3-3 con il rientro di Suso e la conferma di Lapadula al centro dell’attacco. Probabile assente Deulofeu che sarà rimpiazzato da Ocampos. A centrocampo i tre posti dovrebbero essere occupati da Montolivo, Kucka e Pasalic (forse all’ultima gara in rossonero). Romagnoli in difesa rimane in dubbio, al suo posto potrebbe esserci Zapata.

Il Cagliari risponde con un 4-3-2-1 con l’ex Marco Borriello come terminale offensivo di una squadra che, al primo anno in A dopo il purgatorio in serie B dello scorso anno, ha sicuramente ben figurato, grazie anche all’ossatura data da Mister Rastelli.

L’arbitro della partita sarà Abisso.

L’ultimo giorno di scuola è arrivato, ma gli esami di riparazione (preliminari di Europa League) saranno tra non molto, di conseguenza arrivederci a presto!

Cagliari (4-3-2-1): Rafael, Padoin, Pisacane, Salamon, Murru, Ionita, Tachsidis, Faragò, Joao Pedro, Farias, Borriello. All.: Rastelli

Milan (4-3-3): Donnarumma, Calabria, Paletta, Zapata, Vangioni, Kucka, Montolivo, Pasalici, Suso, Lapadula, Ocampos. All.: Montella

Zuma

Zuma

Marco Fumagalli, meglio conosciuto come Zuma, amante, filosofo ed esteta dello Sport in tutte le sue mille sfaccettature. Amo la palla tonda, quella a spicchi, quella ovale, le due ruote e tutto ciò che ci ruota intorno. Il mio nome lo devo anche a Van Basten anche se ho vissuto la mia adolescenza sotto le imprese di Carletto Ancelotti.
Zuma

Latest posts by Zuma (see all)