Coppe Archive

Milan, in 11 finali di Champions 22 gol segnati e 11 subiti

In un periodo storico in cui nessuna squadra del nostro paese riesce più a vincere la Champions League, è bene ricordare il bilancio della squadra italiana più vincente d’Europa, nelle sue tante finali di Coppa dei Campioni/Champions League. Ne vale assolutamente la pena perchè è

Le pagelle del Milan nel poker bianconero

DONNARUMMA Fino al minuto 60, voto 7+: molto più impegnato del solito risponde sempre adeguatamente su Khedira (minuto 2), su cross di Dybala (minuto 21), ancora su Dybala (minuto 32), su Mandzukic (minuto 36), ancora su Dybala (minuto 51), è strepitoso sempre su Dybala

Il primo trofeo dell’era cinese o l’ennesimo del ciclo bianconero?

Un altro trofeo nazionale che si aggiungerà ai tanti già vinti dalla Juve all’interno dei nostri confini, oppure la spunterà a sorpresa il Milan? L’attesa è molta, sugli spalti e fuori.  Sono previsti 65.000 spettatori, per un incasso che si aggirerà intorno ai quattro milioni di euro. Già

Quarti di Champions, onore alle italiane

Dopo le partite di andata dei quarti di finale eravamo rimasti con Roma e Juve che si leccavano tristemente le ferite subite (vedi articolo precedente). In maniera inattesa e per certi versi sorprendente entrambe le squadre italiane hanno offerto prestazioni magistrali nei match di

Viareggio Cup: agli ottavi rossoneri contro il Parma

Si è conclusa la prima parte del torneo di Viareggio, di certo assolutamente positiva per i ragazzi di Lupi, che con tre vittorie consecutive e senza gol subiti passano il girone 8 a punteggio pieno: 1 a 0 nella prima uscita con gli argentini

Donnarumma Paperino, Suso non incide. Le pagelle del Milan

DONNARUMMA 5,5 Sul tiro di Xhaka la combina molto grossa, ma su Welbeck & company risponde bene. Peccato per l’episodio paperino.  BORINI 6,5 Grande gara dal punto di vista tattico e per la solita abnegazione. BONUCCI 6 Un paio di lanci e cross illuminanti, un

Arsenal – Milan: Gattuso sceglie le due punte per l’impresa

Per Gattuso e co. la parola d’ordine stasera è crederci. Perché un’impresa del genere sarebbe storica, perché l’entusiasmo c’è tutto e poi perché siamo il Milan. In conferenza il mister ha fatto chiaramente capire che non sarà una gita quella di stasera a Londra,

Milan – Arsenal, le probabili formazioni

Come è strano ritrovarsi qui, per Milan e Arsenal, due big d’Europa di certo più abituate al palcoscenico della Champions League. Infatti, anche se l’Arsenal non ha mai vinto il massimo trofeo continentale, ci è arrivato in finale nel 2006 e tante volte si è fermato

Lazio-Milan 0-0 (4-5 d.c.r.). Le pagelle dei rossoneri

DONNARUMMA Voto 6: para al minuto 5 (Immobile) e al minuto 6 (Milinkovic Savic). Attento anche ai minuti 22 e 24, nel primo tempo lavora un po’ di più del solito, sebbene senza sudare troppo. Ha un eccesso di fiducia al minuto 33 (ma

Lazio – Milan vale la finale. Le probabili formazioni

Dicevano che non aveva cartucce o che lui stesso era una mezza cartuccia, che la panchina della serie A era un palcoscenico troppo grande per lui. Ma quando poi ha sparato sono stati tutti zitti. E ora il Milan è lanciatissimo come un proiettile. Dopo

Milan-Ludogorets 1-0, le pagelle rossonere

A.Donnarumma 6.5 Sarà che dare sicurezza è una virtù di famiglia, il custode temporaneo della porta si comporta bene esattamente come in occasione del suo esordio. Non riceve minacce particolari. Abate e Rodriguez 6: Ordinaria amministrazione, con scarsa volontà di avanzamento e pochi cross. Qualche

Milan – Ludogorets, obiettivo Andrè Silva

Partita da non prendere con le molle quella di stasera, dove il Milan sarà impegnato non tanto a cercare una qualificazione ormai acquisita, quanto a onorare l’impegno ed evitare pessime figuracce. Per di più c’è da allungare una bella striscia positiva che tra coppe

Discorso già chiuso a Razgrad. Le pagelle di Romagnoli e compagni

Donnarumma 6: Bravo su Misidjan, meno bravo in alcuni disimpegni, ma è un peccato molto veniale. Abate 5:  Fallaccio (e giallo) in avvio, tiraccio al 15′ , in difficoltà un pò per tutta la partita (dal 59′ Rodriguez 6,5: Entra e subito segna il rigore della sicurezza.

Ludogorets – Milan: niente turnover, avanti i migliori

Vietato abbassare la guardia: in vista del match di Europa League sia Gattuso che la società sono più che convinti che sottovalutare l’impegno in Bulgaria significherebbe tornare a Milano con le ossa rotte. E allora concentrazione massima nonostante sulla carta l’impegno appaia abbordabile. In

Milan – Lazio, semifinale di andata di C.Italia: le probabili formazioni

Non è la Champions e nemmeno l’Europa League, ma intorno alla partita di stasera una certa importanza c’è. Chi vince il doppio scontro potrà giocarsi la finale, e con essa la possibilità di alzare una coppa al cielo. Milan – Lazio vale molto per

Cutrone spazza via l’Inter. Le pagelle dei nostri

DONNARUMMA A. 7+: dall’anonimato alla gloria imperitura nel giro di 15 minuti. Para come il fratello, bravo al minuto 58 su Joao Mario e al minuto 86 su Perisic. Prima, sbriga di piede o di testa senza paura diverse situazioni ingarbugliate come al minuto

Un obiettivo da centrare assolutamente

Dopo il quarto di finale fra Lazio e Fiorentina giocatosi ieri sera e vinto 1-0 dai biancocelesti, oggi a San Siro è tempo di derby. Milan ed Inter si affronteranno per la seconda volta in questa stagione (in campionato finì 3-2 per i nerazzurri). Il

Un derby senza Donnarumma, ma con Yonghong Li

La notizia di oggi è che Gianluigi Donnarumma salterà il derby per un problema all’inguine. Occasione per Storari per disputare una partita importante. Di importante ci sarà anche la presenza del presidente rossonero Yonghong Li, che solo altre due volte aveva assistito a un

Rijeka-Milan, le probabili formazioni

Sta dunque per disputarsi, allo Stadion HNK Rijeka, la partita più ininfluente degli ultimi mesi, per il Milan già qualificato ai sedicesimi di finale di EL. Il nuovo mister Gattuso ne approfitterà per far giocare le seconde linee, nella speranza, da una parte di

Milan – Austria Vienna, una vittoria per chiudere i conti

Partita importantissima quella di stasera per i ragazzi di Montella: vincere significherebbe chiudere il discorso qualificazione e gestire al meglio le forze in vista dell’ultima gara del girone. Significherebbe un pò di fiducia in un ambiente sicuramente scosso da un andamento generale per nulla

Aek – Milan: si riparte dall’Olimpico, ma oggi è un’altra storia

Si riparte dall’Olimpico di Atene, uno stadio che evoca dolci ricordi al tifo rossonero. Uno stadio che ha sempre fatto rima con Champions League, almeno in passato. Ora in gioco c’è invece una dura sfida contro l’Aek Atene e la qualificazione ai sedicesimi di

E se puntassimo tutto sull’Europa League?

Analizzando quanto emerso da queste ultime giornate abbiamo capito diverse cose e tratto le logiche conseguenze. Juventus, Napoli e Roma ci sono superiori, ma questo lo si sapeva anche ad inizio anno. Allo stato attuale però, anche Inter, Lazio e Sampdoria ne hanno più

Solo un pari con l’AEK. Calhanoglu flop, le pagelle del Milan

Donnarumma 6 Bravo in occasione del colpo di testa di quello col cognome lungo ed anche a sventare il tiro del greco col cognome corto. Un altro greco col cognome lungo ci prova dalla distanza nel finale, ma Gigio è pronto. Rodriguez 6 Senza

Milan – AEK: più di un motivo per vincere, Livaja promette battaglia

Facile capire come la gara di stasera non sia una gara qualunque, alla stregua dei primi match di Europa League giocati ad agosto. Stasera c’è un disperato bisogno di vincere ed è per questo che la pressione addosso ai ragazzi sarà tantissima. Stasera ci