Coppe Archive

Aek – Milan: si riparte dall’Olimpico, ma oggi è un’altra storia

Si riparte dall’Olimpico di Atene, uno stadio che evoca dolci ricordi al tifo rossonero. Uno stadio che ha sempre fatto rima con Champions League, almeno in passato. Ora in gioco c’è invece una dura sfida contro l’Aek Atene e la qualificazione ai sedicesimi di

E se puntassimo tutto sull’Europa League?

Analizzando quanto emerso da queste ultime giornate abbiamo capito diverse cose e tratto le logiche conseguenze. Juventus, Napoli e Roma ci sono superiori, ma questo lo si sapeva anche ad inizio anno. Allo stato attuale però, anche Inter, Lazio e Sampdoria ne hanno più

Solo un pari con l’AEK. Calhanoglu flop, le pagelle del Milan

Donnarumma 6 Bravo in occasione del colpo di testa di quello col cognome lungo ed anche a sventare il tiro del greco col cognome corto. Un altro greco col cognome lungo ci prova dalla distanza nel finale, ma Gigio è pronto. Rodriguez 6 Senza

Milan – AEK: più di un motivo per vincere, Livaja promette battaglia

Facile capire come la gara di stasera non sia una gara qualunque, alla stregua dei primi match di Europa League giocati ad agosto. Stasera c’è un disperato bisogno di vincere ed è per questo che la pressione addosso ai ragazzi sarà tantissima. Stasera ci

Europa League, sotto con il Rijeka

Seconda giornata di Europa League per il nostro Milan che ospita in casa il Rijeka alle 21.05. Dopo la brutte prestazioni in campionato, l’Europa League é natualmente l’obiettivo fondamentale di questa stagione. Il secondo appuntamento di Coppa appare necessario per spazzare via quella insicurezza e

Per fortuna c’è l’Europa League!

Quanto successo alle squadre italiane in questa prima settimana di coppe europee è l’antitesi di quanto si è visto negli ultimi anni. Solitamente infatti, le nostre società hanno ottenuto (o perlomeno hanno cercato di ottenere) buoni risultati in Champions League, snobbando invece l’Europa League,

Vienna: arte, storia e … cucina

Vienna, una città romantica, intrisa di storia e particolarmene ricca di bellezze artistiche. Capitale dell’Austria, è sede di importanti organizzazioni internazionali, tra le quali l’OPEC, l’AIEA e l’ONU. L’esuberanza decorativa dello stile barocco fa da cornice ad una delle città più vivibili del mondo, rappresentata

Europa League: date e gironi

Fase a gironi di Europa League. Al termine del sorteggio di Nyon, le tre squadre italiane impegnate sono state inserite nei seguenti gruppi: GRUPPO E – Lione, Everton, Atalanta, Apollon Limassol GRUPPO K – Lazio, Nizza, Zulte Waregem, Vitesse GRUPPO D – Milan, Austria

In Macedonia per il sorbetto

Partita di ritorno dei playoff di Europa Legue, il Milan è volato in Macedonia per porre il sigillo alla qualificazione alla seconda massima competizione europea per club. Per l’occasione Montella ha deciso di lasciare a riposo Gigi Donnarumma, Andrea Conti, Calhanoglu, Montolivo, Musacchio e

Shkendija surclassato, le pagelle del Milan

Donnarumma 6 Per oltre 60 minuti assiste alla goleada dei suoi compagni. Pochissimo impegnato, in effetti solo una parata. Conti 6.5 Già molto in palla, quando si accende non ce n’è per nessuno. Nel secondo tempo è letteralmente imprendibile per i poveri macedoni. I Mondiali

Milan – Shkendija: due dubbi di formazione per Montella

Terza gara europea del nuovo Milan dopo il doppio confronto con i rumeni del Craiova. Avversario di turno stasera al San Siro è lo Shkendija, formazione macedone che, almeno sulla carta, non dovrebbe rappresentare un ostacolo insormontabile per i ragazzi di Montella. Unica incognita

Promossi, bocciati e rimandati nel ritorno con il Craiova

Stadio stracolmo come nelle grandi occasioni ormai dimenticate. Più di 60000 spettatori, per un incasso che supera i 2 Milioni. Cifre da record per un preliminare di Europa League, disputato a temperature da centrale siderurgica. Ecco quindi i promossi e bocciati del vittorioso match

Due gol italiani e il Milan va verso l’Europa. Le pagelle rossonere

Donnarumma 7 Una sola vera parata, importante e non facile, gli vale una super sufficienza. I tifosi sono ancora dalla sua parte, deve esserne felice. Zapata e Rodriguez 6 Nulla di eccezionale, ma entrambi portano a termine una gara attenta, senza brillare particolarmente contro

Milan – Craiova: un match speciale stasera. Dubbio Andrè Silva, Conti e Locatelli titolari

Gara speciale quella di stasera al San Siro, non solo perché è la prima ufficiale della nuova stagione tra le mura amiche, ma soprattutto perché di fatto una semisconosciuta squadra rumena riconsegnerà di fatto il Milan, il nuovo Milan ai tifosi. Più di sessantamila

Esordio in Europa tra poche luci e molte ombre

Il Milan è ufficialmente tornato in Europa a distanza di 1234 giorni dalla sua ultima partita disputata nelle competizioni europee. In tale circostanza aveva segnato tale Ricardo Kakà, per gli amici Ricky. Contro la squadra rumena del Craiova è risultato decisivo un altro Ricardo:

Craiova – Milan: avanti con la vecchia guardia. Montella: “Non scende in campo il budget”

Più di tre anni dopo l’ultima apparizione in Europa (nella disastrosa trasferta al “Calderon” contro l’Atletico Madrid), il Milan ritorna a calcare il palcoscenico internazionale, e lo fa ripartendo dalla Romania. I ragazzi di Montella saranno infatti ospitati dal Clubul Sportiv Universistatea di Craiova,

Juve, andarci vicino conta solo nelle bocce

Premetto, io, come spesso accade quando non giocano le mie squadre del cuore, rimango neutrale nel vedere partite o finali. Il mio cuore batte per una squadra, delle altre sinceramente mi interessa poco. Da allenatore però mi piace guardare la partita, prendere spunti, studiare

La Uefa conferma le quattro italiane in Champions dal 2018/19

La Uefa, tramite comunicato, ha ufficializzato che dalla stagione 2018/19 Spagna, Germania, Inghilterra e Italia avranno quattro squadre partecipanti ai gironi di Champions League, senza passare per il preliminari. Comunicato – Nel comunicato viene espressamente dichiarato che non vi saranno cambiamenti nelle prime sei

Ottavi di Champions: fuori anche Guardiola, il riepilogo

Champions League alla resa dei conti, o quasi, dopo il setaccio degli ottavi di finale: le squadre ancora rimaste in lizza sono otto. Vediamo quali. Dopo l’ottima partita in terra portoghese, la Juventus vince anche in casa e accede ai quarti di finale, giocando un’altra

Champions: ottavi da goleada e tanto divertimento

Ci siamo divertiti parecchio in questa giornata di andata degli ottavi di Champions League. 34 goal segnati in otto partite non sono niente male, anzi è sorprendente come in una competizione cosí prestigiosa possano realizzarsi così tante reti: segnale di un possibile cambiamento o

Nostalgia nostaglia canaglia!

E’ dal lontano 11 marzo 2014, da quella sfortunata notte del Vicente Calderòn, che noi tifosi milanisti non respiriamo più aria d’Europa. Quella sera perdemmo 4 a 1 contro l’Atletico Madrid di Simeone negli ottavi di finale dell’edizione 2013/2014 di Champions League. Sulla panchina

Juve – Milan, Montella: “La strada è quella giusta, le basi ci sono. Locatelli? Un incidente di percorso…”

Sconfitta di misura nel quarto di finale con la Juventus per un Milan che esce comunque a testa alta dalla Coppa Italia, e il tecnico Montella è ben consapevole di ciò: “Sono soddisfatto, le basi ci sono, dobbiamo migliorare, siamo all’inizio del nostro percorso.

E’ solo un quarto di finale, o forse no

13 partite vinte su 15 disputate, questo l’impressionante bilancio casalingo della Juventus in questa stagione. Come è logico che sia, i padroni di casa avranno stasera i favori del pronostico, ma l’avversario di oggi è per loro fra i più ostici: lo dimostrano i

Juve – Milan: Montella non si dà per sconfitto e suona la carica

Sfida durissima quella di stasera per il Milan. La Juventus tra le mura amiche è praticamente imbattibile e di certo avrà il dente avvelenato dopo le due sconfitte subite in questa stagione ad opera dei nostri ragazzi, una in campionato, una in Supercoppa. Data
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol