L’opinione Archive

Un’attesa snervante

Inutile dire che tutti i tifosi del Milan sono in snervante attesa. Si aspetta infatti, con ansia, il giudizio dell’Uefa che indirizzerà, di fatto, la prossima stagione e, di conseguenza, anche il calciomercato del Diavolo. In questi giorni si sprecano notizie sul futuro societario

ROMA CAPOCCIA…DEL MERCATO

Mentre il Milan attende la decisione della Adjucatory Chamber dell’Uefa, costringendo i tifosi a studiare diritto sportivo dopo i vari master in economia e finanza, il calciomercato ha già visto esplodere i primi colpi. Juve, Inter e Napoli hanno già messo a segno alcuni

Quelli che al Milan ci vanno 5 volte all’anno (e da molti anni consecutivi)

Sono loro, sono tornati, immortali come zombi. Imbattibili, non li sconfiggerai mai finchè saranno in attività o fino a quando non raggiungeranno l’età della pensione. Alcuni sopravviveranno anche a quella soglia. Highlander delle emozioni di qualità e del sentimentalismo. La loro prossima squadra sarà

Radamel Falcao o Andre Silva?

In attesa di conoscere il verdetto dell’Uefa in merito alle sanzioni che saranno inflitte al Milan a causa del mancato rispetto dei parametri del Fair Play finanziario, la dirigenza rossonera sta muovendo i primi passi sul mercato. Purtroppo fino a quando non si saprà

Giugno 2018, un mese dalle mille domande

Tra due settimane esatte inizieranno i mondiali. Purtroppo per il popolo italico non sarà un mese da serate calde e piene di emozioni poiché la nostra nazionale non ci rappresenterà. In questo giugno 2018 ci limiteremo quindi a seguire la partite con un certo

Benvenuti nel mese più scuro dell’anno

Mentre il Milan precipita sempre più giù nel ranking Uefa, stiamo entrando nel mese che deciderà le sorti del club rossonero, relativamente a Europa e, in parte, alla campagna acquisti che verrà. I dirigenti del Diavolo hanno promesso 3-4 acquisti di valore, ma è

In che mani siamo, in che mani saremo

Il campionato è finito, tra luci e ombre siamo riusciti a qualificarci per l’Europa League, a meno di allucinanti decisione della Uefa, è dunque tempo di tirare le somme. La rosa va sicuramente sistemata, con gli acquisti giusti e soprattutto occorre risolvere le situazioni

L’Annus Horribilis di Mirabelli

Braccio destro dell’Amministratore Delegato Marco Fassone, Direttore Sportivo del club e responsabile dell’Area Tecnica societaria: sono questi i ruoli affidati a Massimiliano Mirabelli, poco più di un anno fa, nell’aprile del 2017. Al termine del campionato, persino dopo aver blindato la qualificazione diretta alla

A due giorni dalla fine del campionato

La stagione è terminata giusto due giorni fa ed è tempo oramai di trarre i bilanci di questa prima annata con nuova dirigenza e nuova proprietà. Purtroppo i risultati conseguiti non sono certo quelli prefissati e che ci si aspettava ad inizio stagione. Il

Vediamo di arrivare sesti!

La qualificazione alla prossima edizione dell’Europa League è centrata. L’obiettivo minimo stagionale, a fatica, è stato raggiunto, ma il Milan non può e non deve affrontare l’ultima partita di questo “strano” campionato in maniera soft pensando di essere già in vacanza. Il motivo? La

Almeno non prendeteci in giro

La Juventus, col pareggio di Roma, ha vinto nuovamente lo Scudetto (non indico il numero perché non l’ho ancora capito), per la settima volta consecutiva. Al Napoli il merito di aver tenuto accesa la competizione per qualche giornata in più rispetto agli anni precedenti

Donnarumma, una cessione tanto opportuna quanto necessaria

Soltanto un anno fa Gigio Donnarumma aveva una quotazione di mercato che oscillava attorno agli 80 milioni di euro e le indiscrezioni degli addetti ai lavori raccontavano di club come PSG, Real Madrid e Juventus pronte a sgomitare per prenotare il portiere under 20

Elliott e Berlusconi alleati contro Vivendi

Bastano due indizi a fare una prova. E quando gli indizi son più di due la prova rischia di diventare quasi schiacciante. È notizia d’inizio Marzo che il fondo statunitense Elliott ha rastrellato il 6% di azioni di Tim, diventandone il secondo socio di

L’ombra di Raiola

Dopo un periodo di silenzio il “re” dei procuratori Mino Raiola è ritornato ad agire, pur nell’ombra, per portare fermento nell’ambiente rossonero. Un fermento che non può che essere negativo considerando il complicato rapporto, se così si può definire, tra l’ex pizzaiolo e il

Tutto nelle ultime tre gare: due strade per un unico obiettivo

Ormai siamo alla resa dei conti: due gare al termine del campionato e mercoledì finalissima di Coppa Italia con la Juve. Il Milan si gioca praticamente tutto in queste tre gare. Tutto può accadere – Una sfida quasi impossibile contro una Juventus nettamente più

Il calcio italiano non interessa più a nessuno

La sera del 13 novembre 2017 si è compiuta la tragedia sportiva della nazionale italiana di calcio: dopo sessanta anni l’Italia non si è qualificata per la fase finale dei mondiali di calcio. L’arbitro non ha fatto tempo a fischiare la fine della partita

Stagione agli sgoccioli, tempo di bilanci… e resa dei conti

Mancano quattro partite alla conclusione del campionato, alle quali si aggiunge il match di Coppa Italia che il 9 Maggio vedrà Milan e Juventus affrontarsi nella finale del trofeo. Una stagione iniziata da dieci mesi con tutte le premesse per essere positiva ma che

Il benservito a Mirabelli non sarebbe la soluzione migliore

A stagione ancora non conclusa, con una finale di Coppa Italia da giocare e un sesto posto ancora tutto da raggiungere, già si odono tante voci sul prossimo assetto dirigenziale, con l’operato di Mirabelli sotto accusa. Isolare i ragazzi – Difficile in effetti non

Sprofondo Milan, ma non è questo il momento di mollare

Come se non fosse bastato l’umiliante pareggio dell’andata contro l’ultima squadra in classifica, allora a 0 punti, ecco completarsi il cerchio infernale con l’imprevista sconfitta casalinga nel match di ritorno, contro un Benevento già con un piede e mezzo in serie B. Sei partite

La stagione è ancora aperta: vietato mollare proprio ora

Inevitabilmente l’inattesa sconfitta contro il Benevento ha lasciato strascichi pesanti sulla squadra. C’è chi parla di stanchezza, chi di mancanza di motivazioni dopo la Champions sfumata, chi addirittura comincia a dubitare dell’operato di Gattuso. L’unica cosa certa è che non è ancora tempo di

Dall’esordio di Pato al deserto degli attaccanti

Il 13 gennaio 2008 faceva il suo esordio, in un Milan – Napoli, Alexandre Pato. Brasiliano di belle speranze, acquistato per prendere l’eredità di Shevchenko, al fianco di Kakà e Ronaldo quella sera fece brillare gli occhi dei tifosi e illuminò lo stadio con

Primavera: la Tim Cup va al Torino ma il Milan perde con onore

Chi si aspettava l’ennesima impresa calcistica della settimana purtroppo è rimasto deluso. Nonostante un’ottima prestazione, la squadra di mister Lupi non riesce a compiere l’impresa, chiudendo la partita con un parziale a sfavore di 0-1. Marcatore Borello all’81’. Risultato bugiardo per quanto si è visto

Un flop solo rossonero?

I quarti di finale di Champions League sono terminati e, indubbiamente, non sono mancate le sorprese. La corazzata del Manchester City è stata eliminata dal meno (?) quotato Liverpool anche se alla vigilia di questo confronto personalmente ero scettico sulla presunta superiorità della squadra

Quarti di Champions, onore alle italiane

Dopo le partite di andata dei quarti di finale eravamo rimasti con Roma e Juve che si leccavano tristemente le ferite subite (vedi articolo precedente). In maniera inattesa e per certi versi sorprendente entrambe le squadre italiane hanno offerto prestazioni magistrali nei match di