L’opinione Archive

Lavori in corso con disagi più o meno grossi

Per nulla esaltante la vittoria del Milan con la Spal. Per nulla esaltante segnare due volte solo su calcio di rigore, in casa, contro una squadra neopromossa reduce da due sconfitte di fila. La Spal, tra l’altro, ha dimostrato di essere praticamente inesistente in

Svolta completa con il 3-5-2, la sconfitta di Roma è già dimenticata

Nelle ultime due uscite abbiamo fortunatamente visto un Milan distante anni luce dalla brutta sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio. Alcuni potrebbero obiettare che gli avversari incontrati (Austria Vienna e Udinese) non avrebbero comunque potuto dare fastidio alla squadra di Montella, pur tuttavia, a prescindere

Soddisfatti, ma c’è molto ancora su cui lavorare

Prima doppietta di Kalinic in rossonero e terza vittoria in campionato dopo la tremenda batosta della scorsa settimana a Roma. Piano piano qualcosa si é iniziato ad intravedere. Ad esempio rispetto alla sfida con il Cagliari, la squadra ha reagito bene dopo il gol

Per fortuna c’è l’Europa League!

Quanto successo alle squadre italiane in questa prima settimana di coppe europee è l’antitesi di quanto si è visto negli ultimi anni. Solitamente infatti, le nostre società hanno ottenuto (o perlomeno hanno cercato di ottenere) buoni risultati in Champions League, snobbando invece l’Europa League,

Fassone e Raiola, diversamente coerenti

La sconfitta di Roma contro la Lazio ha lasciato inevitabilmente spazio a critiche, rabbia e polemiche. Tuttavia la dirigenza, nella persona dell’amministratore delegato Marco Fassone, si è mostrata coerente, manifestando la propria vicinanza all’allenatore e alla squadra, pur dichiarandosi, Fassone stesso, sorpreso per l’entità della sconfitta. Il dirigente rossonero

Tre reparti mosci e male assortiti

Una debacle. Soltanto così di può definire una sconfitta per 4 – 1 contro un avversario che dopo aver fatto sfogare il Milan per i primi 20 minuti ha preso le redini del gioco e si è fatto pericoloso a ripetizione, mettendo in difficoltà

Un weekend da lentoni

Che l’aria non fosse delle migliori per i colori rossoneri lo aveva dimostrato un paio di giorni fa la Primavera di Gattuso, perdendo di brutto, 1-5 con il Sassuolo. Poi, dopo la sosta per le nazionali (che qualche equilibrio sposta sempre) eccoci all’inatteso tracollo

Sosa & Suso

Sosa in Turchia e Suso ad un passo dal rinnovo fino al 2022. Il primo ha già sostenuto le visite mediche col Trazbonspor mentre il secondo dovrebbe sottoscrivere il prolungamento entro il termine sella settimana. Vicende diametralmente opposte ma ugualmente tribolate e di lunga gestazione.

Riparte il campionato e per Montella si ripropone il dilemma tattico

Dopo la pausa per le Nazionali, riparte finalmente il campionato con la terza giornata. I nostri ragazzi saranno di scena all’Olimpico di Roma per il match contro la Lazio. Con ogni probabilità Montella, a parte l’acciaccato Conti, avrà tutti a disposizione, nonostante alcuni, come

I quesiti del tifoso scettico

Mercato estivo finalmente terminato. Gli attesi “colpi” delle ultime ore sono sfumati, forse per mancanza di tempo o probabilmente per mancanza di opportunità serie. É stato un duro colpo, per chi ormai da decenni era abituato ai famigerati giorni del condor. Mettiamoci nei panni

Più forti e più belli. La cura di bellezza Fassone – Mirabelli

Dopo mesi di trattative, discussioni, acquisti, obiettivi sfumati, insinuazioni malevole e fidejussioni, il calcio mercato è giunto al termine. Grazie al tandem Fassone-Mirabelli, il Milan è tornato, dopo anni di delusioni, ad essere protagonista della sessione di mercato. Nonostante le critiche e lo scetticismo

Mercato ricco, rosa povera

Mancano pochissimi giorni alla fine del mercato. In questa sessione il Milan ha acquistato 11 giocatori ed ha speso oltre 220 M di euro. Le cessioni si contano sulle dita di una mano e nessuna ha riguardato calciatori titolari. Alla luce di ciò sembra

#icinesinonesistono, le fidejussioni, dichiarazioni fuori luogo: il fastidioso baccano di nemici e detrattori

Per fortuna il campionato ormai è iniziato e anche il mercato estivo sta volgendo al termine. Con ogni probabilità a settembre tutto tornerà alla normalità e si comincerà a discutere delle solite cose, delle polemiche arbitrali o magari di una classifica non particolarmente veritiera.

La rinascita della Milano calcistica

La Milano rossonera e quella nerazzurra. La Milano reduce da due vittorie, entrambe per 3 a 0 sui rispettivi rivali: Crotone per il Milan e Fiorentina per l’Inter. La Milano dei (presunti) cinesi poveri e dei (presunti) cinesi ricchi e potenti. La Milano delle sorprese:

Ok il calcio d’agosto ma godiamoci l’estate!

La sconfitta subita nell’ultima amichevole contro il Betis di Siviglia, formazione arrivata nelle ultime posizioni della Liga la scorsa stagione, ha scatenato diverse reazioni nell’ambiente milanista (e soprattutto non milanista). Subito si sono scatenati avvoltoi e gufi accusando la squadra di Montella di scarso

Afa, affari e affetti

Probabilmente ricorderemo questa prima parte di agosto più per le torride e insopportabili ondate di calore che per altro. Non so voi, ma io mi sveglio di notte sudato e non penso certo al calciomercato, a Kalinic o Aubameyang. Mi interessa solo raggiungere il

Una campagna mediatica basata su voci infondate

La scorsa settimana il presidente della Roma, James Pallotta, ha rilasciato alcune dichiarazioni molto pesanti nei confronti del Milan e della nuova proprietà. Il numero uno giallorosso se ne è uscito con frasi come “non hanno i soldi”, “mercato senza senso” o ancora “hanno

Promossi, bocciati e rimandati nel ritorno con il Craiova

Stadio stracolmo come nelle grandi occasioni ormai dimenticate. Più di 60000 spettatori, per un incasso che supera i 2 Milioni. Cifre da record per un preliminare di Europa League, disputato a temperature da centrale siderurgica. Ecco quindi i promossi e bocciati del vittorioso match

Sogno o son desto

Il tifoso milanista da troppo tempo era (suo malgrado) assuefatto al lento trascorrere del tempo nel corso dell’estate, nella vana attesa di qualcosa che andasse al di là degli ormai famosi (o famigerati) tre giorni del Condor, nel corso dei quali sarebbero dovuti accadere

Si vince con o senza soldi?

La  frase è: “Senza i soldi non si vince, con i soldi non è detto che si vinca”. E’ una di quelle massime che si può applicare al mondo del calcio e che trova, quasi sempre, una reale evidenza empirica. Di eccezioni alla regola

Esordio in Europa tra poche luci e molte ombre

Il Milan è ufficialmente tornato in Europa a distanza di 1234 giorni dalla sua ultima partita disputata nelle competizioni europee. In tale circostanza aveva segnato tale Ricardo Kakà, per gli amici Ricky. Contro la squadra rumena del Craiova è risultato decisivo un altro Ricardo:

Fassone e Mirabelli, la vera coppia d’attacco di questo Milan

Più che giuste le analisi che detrattori e tifosi di squadre avversarie stanno, in questo periodo, buttando giù attraverso i social nei confronti del nuovo Milan: mercato sontuoso ma comunque da vedere sul campo, gli scudetti d’estate servono a poco, spendere non significa vincere

Patrick Cutrone: perchè non puntare su di lui?

Dopo il figurone del giovane attaccante classe ’98 con il Bayern (doppietta), è lecito porsi una domanda: visto che abbiamo un talento così prezioso in casa, perchè non cercare noi stessi di valorizzarlo (esattamente come accade con Donnarumma)? Patrick Cutrone non avrà forse un

A carte scoperte: il governo cinese dietro il Milan

Senza alcun dubbio possiamo ormai dire che uno dei punti importanti del nuovo Milan targato Yonghong Li è la collaborazione col governo cinese. Una collaborazione che di certo può rassicurare i tanti tifosi impauriti per un futuro rossonero non certo chiaro e trasparente, alla
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol