L’opinione Archive

L’uomo derby più imprevedibile che potesse esserci

L’uomo derby è stato Cristian Zapata. Immaginarlo prima di ieri avrebbe probabilmente fatto ridere anche i fan più sfegatati del difensore colombiano. Sono passate ormai 5 stagioni e 100 partite da quando Zapata è arrivato dal Villareal. Tanto tempo (e diversi strafalcioni duri da

Nuova proprietà: ristrutturazione dello stadio o qualcosa di più?

Con il closing il Milan dovrebbe diventare a tutti gli effetti di proprietà di Yonghong Li, di conseguenza inizierà il nuovo corso cinese e la società potrà programmare le strategie per i prossimi anni. Tra le tante questioni che la nuova proprietà dovrà affrontare

Never ending dark story

Confesso che scrivere sul passaggio di proprietà del Milan è per me penoso quanto assistere a una partita di serie B: il campionato cadetto non ha mai acceso il mio interesse, neanche quando giocano le squadre del mio territorio (dalla nascita soffro di carenza

Kucka: l’uomo derby può essere lui

Le ultime 5 volte che Juraj Kucka è partito titolare, il Milan ha vinto. Probabilmente basta questo dato per evidenziare l’indispensabile importanza del giocatore slovacco nello scacchiere di Montella.  Proprio Kucka era assente dall’inizio a Pescara, dove ha giocato solo il quarto d’ora finale; era

Pratica Palermo chiusa in neanche 20 minuti

Il “closing” contro il Palermo, a differenza di quello per il passaggio della proprietà, è avvenuto, per la precisione, alle 15.19 dopo soli 19′ di gioco. Prima Suso con un gioiello balistico su punizione dal limite, poi Pasalic su assist delicatissimo del solito Suso

Si complica per le milanesi la corsa all’Europa

L’ultimo turno di campionato si è concluso lunedì sera con la sconfitta casalinga dell’Inter contro la Sampdoria. A giornata conclusa si può affermare sia stato l’unico risultato positivo per il Milan, dopo le vittorie convincenti e meritate di Atalanta e Lazio, confermatesi nuovamente le

Un anno dopo, il fiume è ancora più difficile

Un anno fa, a inizio aprile, eravamo a pochi giorni dall’esonero di Sinisa Mihajlovic. Stava per compiersi l’ennesimo sfacelo che poi avrebbe fatto perdere ai rossoneri anche la Coppa Italia. Cosa è cambiato in questi mesi? Molto o poco, dipende dai punti di vista.

Inter e Milan sui giornali: un PUNTO di (s)vista!

Tutti i regimi totalitari che si sono susseguiti nella storia hanno sempre utilizzato i mezzi di informazione a proprio piacimento e per i propri obiettivi. Questo per plasmare i “sudditi”, per indurli a credere e sostenere ideali e cause di comodo, oltre che rabbonirli

Fugaci errori e problemi di vecchia data

Lo sfortunato errore della premiata ditta Paletta – Donnarumma è stato indubbiamente il più vistoso, nel match pareggiato con il Pescara. Tuttavia si tratta dell’errore meno preoccupante fra quelli commessi, perchè puramente episodico. Altri errori, e ci riferiamo anche ad alcune scelte di mercato,

Le idee che hanno cambiato il calcio: Sacchi e Zeman

Quasi coetanei, uno italiano, l’altro ceco, uno vincitore di un sacco di trofei, l’altro assai meno, eppure sono stati entrambi due innovatori del giuoco del calcio, per usare un termine di matrice berlusconiana. Stiamo parlando di Arrigo Sacchi e Zdeněk Zeman, due allenatori che,

Non sono poi così scarsi!

E’ vero, negli anni passati siamo stati abituati all’acquisto di grandi giocatori, i vari Nesta, Rui Costa, Seedorf, Ronaldinho, Ibrahimovic, tutti campioni già affermati , oppure alle scoperte, quasi dal nulla, di gente del calibro di Pirlo, Kaka e Thiago Silva. Negli ultimi anni

Closing Milan – Puntata 399

La data utile per l’accredito della terza caparra avrebbe dovuto essere il 17 Marzo scorso. Alla fine della giornata si è invece verificato ciò che molti tifosi ed osservatori temevano: un ennesimo rinvio del pagamento, dovuto a non ben precisati motivi. Alcune fonti parlando

Puzzles

Mancano ancora diversi pezzi importanti, ma il puzzle dell’Europa League è sulla buona strada per comporsi, pur essendo ancora presto per poter dire “finalmente”. Ieri contava solo vincere, abbiamo vinto. L’avversario era quello che era, tuttavia la partita è servita per ritrovare un elemento

Non lasciamoci sfuggire la qualificazione in Europa League

La 29° giornata ce la giochiamo a San Siro sabato ore 20.45 contro il Genoa di Mandorlini. Restano 10 partite alla fine, 30 punti (50 + 30 = 80 punti finali teorici). Arriviamo a questa partita con la rabbia per il trattamento ricevuto a

Closing, ogni parola è ormai superflua. I tifosi continuano a chiedere solo chiarezza

Abbiamo la netta sensazione che ogni parola spesa nel parlare della situazione closing (sia in positivo che in negativo, non è quello il punto) sia del tutto superflua. Da una parte i pessimisti urlano alla farsa sin dall’inizio, dall’altra gli ottimisti difendono a spada

Quale sarà il futuro di Riccardo Montolivo?

Considerando quanto successo negli ultimi mesi, avrete notato che l’assenza di capitan Montolivo è passata quasi inosservata. Sono oramai passati più di 5 mesi da quel 6 ottobre, giorno in cui l’ha colpito l’ennesimo brutto infortunio della sua carriera e, ancora una volta, subito

Una Serie A allo sbando e i record “di polistirolo” della Juve

In questi giorni continuano instancabili le polemiche post Juve – Milan, in mezzo alle quali sentiamo, costanti, frasi del tipo “ai punti avrebbe comunque vinto la Juve”, “la differenza tecnica tra le due squadre è enorme”, “non ci fosse stato Donnarumma avremmo assistito ad

Modi e metodi. Risposta a Dybala

Nessun tifoso del Milan si dispera per la sconfitta con la Juventus, a Torino. Tanto più che, se rileggiamo l’undici sceso in campo, ci accorgiamo che fra i rossoneri mancavano Bonaventura, Suso e Locatelli, che da soli valgono più di mezza squadra. Parliamo da anni

E se Montella stesse battendo Mourinho?

Sembrerà paradossale o, forse, eccessivo ma, dati alla mano, possiamo affermare che in questa stagione Vincenzo Montella sta avendo un rendimento molto simile a quello di Jose Mourinho. Prendiamo in esame diversi fattori, partendo da questa estate. Entrambi i due allenatori sono alla prima

Instabilmente in corsa per chissà cosa

Europa, futuro, umore. Nel mondo Milan tutto è più che mai in bilico e, più che sognare, bisogna fare i conti con frequenti momenti in cui l’incertezza si trasforma in depressione. Fra pochi giorni l’affare closing potrebbe definitivamente saltare se non arriveranno gli attesi

La rinascita di Bacca, la conferma di Vangioni e Sosa

Possiamo finalmente dirlo, il Milan è definitivamente uscito dalla crisi di gennaio. Nelle ultime 5 partite infatti, i rossoneri hanno ottenuto 4 vittorie e un pareggio (tra l’altro un ottimo e insperato 1 a 1 a Roma contro la Lazio). La notizia più bella

Sino-Europe Sports : 150 milioni di …. dubbi!

Fin da bambino mi è sempre piaciuto sognare, ma poi, con il passare degli anni, sono diventato sempre più come San Tommaso, credo solo quando vedo con i miei occhi e quando tocco con la mia mano. Questo articolo fa seguito a quello scritto
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol