L’opinione Archive

L’Italia come il Milan: un flop

Una squadra senza un modulo preciso, priva di un gioco ragionato e con interpreti fuori ruolo che si affidano ad un possesso palla lento e compassato, troppo spesso gestito dai centrali di difesa. No, non stiamo parlando del Milan targato Montella bensì della Nazionale

Non tutto il male viene per nuocere

“Non tutto il male viene per nuocere”, una frase che molte volte si fatica a comprendere perché, quando succede un qualcosa di brutto che porta sofferenza, disperazione e tristezza, spesso non si riesce a trovare in questo anche un solo elemento positivo, un aspetto

Cosa c’è dietro il disastro azzurro

Con ogni probabilità possiamo parlare di questo periodo come il momento più basso del calcio italiano dal lontano 1958, quando l’Irlanda del Nord fece la parte dell’attuale Svezia. È chiaro che un risultato così pesante non può derivare dal semplice risultato ottenuto sul campo,

3 punti col Sassuolo ed il brodino è servito

La vittoria con il Sassuolo per fermare l’emorragia e prolungare l’agonia. E’ questo, in sintesi, il riepilogo del posticipo domenicale a tinte rossonere. Una partita scialba, avara di emozioni e centrata ancora una volta sulle giocate del funambolico Suso. Nonostante un avversario sotto tono

Rallegratevi gente, è tornato Berlusconi

Il Milan non se la passa bene, 5 sconfitte in 11 partite di campionato e ben 16 gol subiti, Montella corre sulla lama di un rasoio, Gattuso è stato preavvisato e la dirigenza deciderà il da farsi durante la sosta per i playoff delle

E se puntassimo tutto sull’Europa League?

Analizzando quanto emerso da queste ultime giornate abbiamo capito diverse cose e tratto le logiche conseguenze. Juventus, Napoli e Roma ci sono superiori, ma questo lo si sapeva anche ad inizio anno. Allo stato attuale però, anche Inter, Lazio e Sampdoria ne hanno più

Il mondo parallelo del Milan

Che frequentare il mondo dei “social media” sia un modo di partecipare, un tentativo di lasciare una traccia della propria vita, a volte difficile, piccola e mediocre, è un fatto noto. Lasciare un’opinione, un’idea o invettiva che sia, innescare un dibattito, è “rendersi visibili”,

Ma questo mister Li non ha niente da dire?

Capisco la mancanza di tempo, gli innumerevoli impegni di lavoro, i viaggi transoceanici, le riunioni, i pranzi, le cene, la passione per il collezionismo di nuovi finanziamenti, le saune e tutto il resto. E so bene che ci avevano avvisati in anticipo, dicendoci che

Dopo l’illusione … confusione e un futuro nebuloso

Sognare e abbandonarsi a dolci pensieri è una cosa che piace a tutti, ritornare poi alla triste realtà dopo aver fantasticato è una delle peggiori sensazioni che si possano provare. Questa estate ci eravamo illusi che tutto fosse cambiato, tanti acquisti, milioni di euro

Quanto è inutile questa piccola bellezza di gioco che qualcuno vede

Dopo giorni di commenti, analisi e pareri di affermati opinionisti che un tempo erano calciatori, abbiamo stabilito che fra le squadre di metà classifica di tutta Europa, il Milan è indubitativamente quella che gioca meglio. Stasera i rossoneri affronteranno una squadra anch’essa capace, a

AAA cercasi Bonucci (disperatamente)

Dopo l’ennesima prestazione gravemente insufficiente da parte dell’ex juventino, acquistato in estate dal Milan per la modica cifra di 42 milioni ed ingaggio da 7.5 milioni annui + bonus fino al 2022, viene da chiedersi quale sia il “vero” Leonardo Bonucci: il giocatore sicuro

Oscar del meno peggio: Ventura e Montella allo spareggio

Calcisticamente parlando, da milanista e da tifoso degli azzurri, ho vissuto questi ultimi mesi con un crescendo progressivo di noia, come raramente mi era accaduto in passato.  Noia che nel caso della nazionale è già sfociata nello sconforto (per il Milan invece riesco ancora

Cosa resta della “calda estate rossonera” ?

In attesa di scoprire quali saranno le nazionali qualificate al prossimo mondiale in Russia del prossimo giugno, aspettiamo anche di conoscere il vero volto di questo Milan. Si è sempre saputo, anche se forse lo si è voluto dimenticare abbandonandosi troppo velocemente all’euforia delle

Vite parallele: il difficile periodo di Klopp e Montella

Sette giornate giocate, 12 punti il Milan nel campionato di serie A, 12 punti il Liverpool in Premier League. Situazioni ovviamente diverse, ma per molti versi anche simili, per due squadre che non troppi anni fa, in Europa, dominavano e si sfidavano in finale

Milan, tanta spesa poca resa

Da una parte 240 Milioni spesi in una sola fase di mercato, autocelebrazioni, dichiarazioni in pompa magna, interviste esclusive, dirette streaming, strette di mano, pacche sulle spalle e così via, cose formali incluse. Dall’altra una squadra che nelle prime 7 partite di campionato ha

Prospettive vincenti: è il settore giovanile il tesoro del Milan

Il settore giovanile del Barcelona, più comunemente chiamato “cantera”, è da anni visto come un esempio, un modello da seguire considerando il gran numero di campioni, o comunque buoni giocatori, che negli anni è riuscito a sfornare. Messi, Iniesta, Xavi, Puyol, Pique, Pedro, Fabregas,

Montella, l’ombra di Ancelotti ed il mercato che non convince

Il post Europa League ha un retrogusto più amaro che dolce per il Milan di Montella, nonostante abbia permesso il raggiungimento del primato solitario nel girone, a quota 6 punti. Il modesto Rijeka, ordinato e ben allenato, ha creato non pochi grattacapi al roster

Il Milan crolla, la Samp lo annienta

Seconda sconfitta in campionato su sei partite disputate. Due su due se si considerano i match disputati contro avversari giunti tra i primi 10 nella classifica del campionato 2016/2017. Il Milan torna sulla Terra per mano di Giampaolo e della sua creatura modellata ad

Lavori in corso con disagi più o meno grossi

Per nulla esaltante la vittoria del Milan con la Spal. Per nulla esaltante segnare due volte solo su calcio di rigore, in casa, contro una squadra neopromossa reduce da due sconfitte di fila. La Spal, tra l’altro, ha dimostrato di essere praticamente inesistente in

Svolta completa con il 3-5-2, la sconfitta di Roma è già dimenticata

Nelle ultime due uscite abbiamo fortunatamente visto un Milan distante anni luce dalla brutta sconfitta dell’Olimpico contro la Lazio. Alcuni potrebbero obiettare che gli avversari incontrati (Austria Vienna e Udinese) non avrebbero comunque potuto dare fastidio alla squadra di Montella, pur tuttavia, a prescindere

Soddisfatti, ma c’è molto ancora su cui lavorare

Prima doppietta di Kalinic in rossonero e terza vittoria in campionato dopo la tremenda batosta della scorsa settimana a Roma. Piano piano qualcosa si é iniziato ad intravedere. Ad esempio rispetto alla sfida con il Cagliari, la squadra ha reagito bene dopo il gol

Per fortuna c’è l’Europa League!

Quanto successo alle squadre italiane in questa prima settimana di coppe europee è l’antitesi di quanto si è visto negli ultimi anni. Solitamente infatti, le nostre società hanno ottenuto (o perlomeno hanno cercato di ottenere) buoni risultati in Champions League, snobbando invece l’Europa League,

Fassone e Raiola, diversamente coerenti

La sconfitta di Roma contro la Lazio ha lasciato inevitabilmente spazio a critiche, rabbia e polemiche. Tuttavia la dirigenza, nella persona dell’amministratore delegato Marco Fassone, si è mostrata coerente, manifestando la propria vicinanza all’allenatore e alla squadra, pur dichiarandosi, Fassone stesso, sorpreso per l’entità della sconfitta. Il dirigente rossonero

Tre reparti mosci e male assortiti

Una debacle. Soltanto così di può definire una sconfitta per 4 – 1 contro un avversario che dopo aver fatto sfogare il Milan per i primi 20 minuti ha preso le redini del gioco e si è fatto pericoloso a ripetizione, mettendo in difficoltà
简体中文EnglishFrançaisDeutschItalianoEspañol