Ci siamo divertiti parecchio in questa giornata di andata degli ottavi di . 34 goal segnati in otto partite non sono niente male, anzi è sorprendente come in una competizione cosí prestigiosa possano realizzarsi così tante reti: segnale di un possibile cambiamento o pura e semplice coincidenza? Il dato da richiamare prioritariamente è la mancanza di equilibrio tra la fase difensiva e offensiva delle squadre europee. Certo, ci sono delle eccezioni, ma la maggior parte delle partite hanno regalato ritmi avvincenti e risultati sorprendenti. Ma vediamo quali sono stati i responsi dell’andata di questi ottavi di finale di Champions:

Benfica-Borussia Dortmund 1-0 Al Da Luz il Benfica riesce a piegare il Borussia 1-0. La squadra di Tuchel spreca molto, Aubameyang in primis sbagliando un rigore, mentre i portoghesi sono stati micidiali ad inizio ripresa sfruttando una delle poche occasioni del match.

PSG-Barcellona 4-0 Nella serata di San Valentino il Barcellona viene annichilito al Parco dei Principi di Parigi. Catalani irriconoscibili e, a meno di un miracolo epico, praticamente fuori dalla massima competizione: per la squadra di Emery in gol Draxler, Cavani e doppio Di Maria, ma da ricordare è la super prestazione di Marco Verratti.

Real Madrid-Napoli 3-1 A parte la ‘cazzimma’ del napoletano Insigne, la squadra di Sarri non è riuscita a passare al Bernabeu di fronte ad un Real Madrid corsaro. Dopo il vantaggio azzurro, i ragazzi di Zidane vincono grazie alle perle di Benzema, Kroos e la fucilata di Casemiro. In casa tutto è ancora possibile, ma sarà durissima.

Bayern Monaco-Arsenal 5-1 “Same again next year?” – “Anche il prossimo anno?”. Altra manita è stata servita, la squadra di Wenger perde amaramente all’Allianz Arena di fronte ad un colossale Bayern allenato dal nostro Carletto Ancelotti. Tedeschi da tenere in seria considerazione anche per la vittoria finale. Molti tifosi londinesi hanno già chiesto il rimborso del biglietto della gara di ritorno: come dargli torto?

Manchester City-Monaco 5-3 What a match!? È successo di tutto: vantaggi, contro-vantaggi, ripartenze, rigori non concessi, rigori concessi ma falliti. Una goduria immensa per gli amanti di questo sport. Per alcuni è stata la partita più bella degli ultimi 5 anni.

Bayer Leverkusen-Athletico Madrid 2-4 Quattro goal e passaggio ai quarti ipotecato. Un’altra bella serata felice per i colchoneros del “Cholo” Simeone.

Porto-Juventus 0-2 Qualificazione quasi “in porto” per Allegri & Co. L’allenatore livornese risolve la partita con i cambi nella ripresa. Le marcature sono di Pjaca e Dani Alves. Da sottolineare l’espulsione di Telles che con due falli in meno di due minuti è uscito dal rettangolo di gioco.

Siviglia-Leicester 2-1 “La Champions è un viaggio premio” queste le parole di Ranieri. Testa, quindi, alla salvezza per il Leicester. Ma ieri sera a Siviglia, il discorso Champions non si è chiuso; il goal dell’operaio Vardy lascia infatti aperta una possibile qualificazione.

Julian S.

Julian S.

Aretino dal sangue illirico. Apprendista giurista alla ricerca di una giustizia che forse ancora esiste. Beh sì, ho grandi ambizioni. Vivo immerso in una sorta di tensione creativa quotidiana. Comunicare per me è vivere, conoscere, condividere. Tifo Milan perché è l’essenza del calcio.
juliansaan14@gmail.com
Julian S.