La sfida tra Chievo e Milan è in programma allo stadio Bentegodi di Verona mercoledì 25 ottobre 2017. Il calcio d’inizio è previsto alle ore 20.45. Dopo l’ennesimo passo falso di domenica con il Genoa, il Milan si rituffa subito in campo per preparare la delicatissima sfida contro un Chievo in ottima salute, reduce dal successo nel derby clivense firmato Sergio Pellissier.

La squadra di Maran ha fin qui disputato un signor campionato, tanto che ha 2 punti in più dei rossoneri. I pericoli sono principalmente due: Roberto Inglese e Lucas Castro. È proprio grazie allora che finora i gialloblù hanno ottenuto le maggiori soddisfazioni. Il Chievo però, forse più di qualunque altra squadra in serie A, è in grado di far leva sulla forza del collettivo (aspetto che probabilmente manca ancora ai ragazzi di Vincenzo Montella).

Nel Milan la novità più importante è rappresentata per la prima volta in stagione dall’assenza di capitan Bonucci nell’11 iniziale, data l’espulsione diretta rimediata contro i liguri. Sarà forse l’occasione per vedere il ritorno al 4-3-3? Lo scopriremo con i prossimi allenamenti. Probabilmente mancherà anche Jack Bonaventura, il quale ha rimediato un risentimento all’adduttore che va ancora valutato.

Inutile dire che l’obiettivo è una vittoria, considerato che la zona Champions League è ogni giornata più lontana e che i 3 punti mancano dal lontano 28 settembre contro una non certo irreprensibile Spal. La fortuna e gli episodi non stanno certo aiutando il Milan, ma non ci si può nemmeno troppo nascondere dietro un espulsione, dato che recentemente (con un uomo in meno) la Juventus è stata in grado di rifilare bene 6 reti all’Udinese (4 dopo il rosso a Mandzukic).

L’anno scorso la sfida terminò 1 a 3 in favore dei rossoneri, grazie alle reti di Kucka, Niang e un autogol di Dainelli su tiro di esterno di Carlos Bacca. Di questi tre, nemmeno uno difende più i colori del Milan. Ovviamente i tifosi sperano di trovare altri tre eroi per espugnare il Bentegodi.

CHIEVO (4-3-1-2): Sorrentino; Cacciatore, Gamberini, Dainelli, Gobbi; Castro, Radovanovic, Hetemaj; Birsa; Pucciarelli, Inglese. A disposizione: Seculin, Jaroszyński, Bani, Depaoli, Dainelli, Tomović, Rigoni, Garritano, Bastien, Gaudino, Meggiorini, Pellissier. Allenatore: Maran

MILAN (3-4-2-1): Donnarumma; Zapata, Musacchio, Romagnoli; Borini, Kessié, Biglia, Rodriguez; Suso, Calhanoglu; Kalinic. A disposizione: Storari, A.Donnarumma, G.Gómez, Paletta, Zapata, Abate, Locatelli, J.Mauri, Montolivo, A. Silva, Cutrone. Allenatore: Montella.

Simone Satra

Simone Satra

Simone, mass-mediologo appassionato di calcio, teatro, cinema e politica. Milanista da sempre per proseguire la tradizione famigliare. Cresciuto a Tele+ e Andriy Shevchenko, ricorda come se fosse ieri capitan Maldini che, durante la notte di Manchester del 28 maggio 2003, alza la prima Champions League. Oggi si accontenta di vedere Riccardo Montolivo capitano. simone.satragno@hotmail.it
Simone Satra

Latest posts by Simone Satra (see all)