Conti potrebbe essere il sesto acquisto della frenetica estate targata Fassone e Mirabelli. Dopo l’ufficialità di Calhanoglu (mentre scrivo mancano poche ore per l’ufficialità) anche il giovane calciatore ex Atalanta sosterrà le visite mediche per poi diventare formalmente rossonero. Ciò che adesso balza all’occhio sono il numero di giocatori in rosa, 35, e la sostanziale immobilità sul fronte cessioni, che non ha fatto registrare nessun introito per le casse societarie. Una paralisi che potrebbe diventare un reale problema per la dirigenza rossonera, alla luce dei vincoli in ottica fair play finanziario.

Impossibile quindi non occuparsi altrettanto alacremente del mercato in uscita, soprattutto su quei giocatori ormai fuori dal progetto, per poter “smagrire” la rosa attuale e al tempo stesso rientrare almeno in parte del centinaio di milioni (mal contati) spesi fino adesso per la campagna acquisti. A maggior ragione se nelle intenzioni della società vi è quella di fare almeno altri 3 acquisti di importante calibro per rafforzare, rispettivamente, centrocampo (Biglia? Krychowiak ?), attacco (Kalinic? Belotti?) e difesa (Kjaer?). Obiettivi importanti sono stati rapidamente raggiunti: rafforzare la squadra con profili giovani e mettere a disposizione di Montella gran parte della rosa sin dal primo giorno di ritiro.

Un altrettanto importante obiettivo è attualmente lungi dall’essere raggiunto: sfoltire la rosa e mettere l’allenatore nelle condizioni ottimali per gestire lo spogliatoio. Conti diventerà sicuramente il prossimo acquisto rossonero ma per dire con certezza se i conti del Milan saranno tornati bisognerà inevitabilmente attendere la fine della sessione estiva di calciomercato.

Stefano Iardella

Stefano Iardella

Stefano Iardella, ricercatore informatico affetto dal tarlo del Milan. Scettico per vocazione, amante del genio e dell'estetica. Lunatico e scorbutico a giorni alterni. Per accantonare le sconfitte rossonere... mi piace cullarmi con le magie di Van Basten e Savicevic.
Stefano Iardella