Coppa d’Africa 2017, atto finale: domenica a Libreville, in Gabon, l’Egitto del romanista Salah sfiderà i Leoni indomabili del Camerun di Aboubakar. Indomabili per davvero, visto che sono riusciti a battere anche il Ghana, che era dato per favorito nella corsa alla vittoria finale, dopo l’eliminazione di squadre inizialmente più quotate, come la Costa d’Avorio e il Marocco.

L’Egitto di Hector Cuper punta a tornare sul palcoscenico della fase finale del Mondiale (son passati 27 anni dalla loro ultima apparizione) e i precedenti danno per favoriti proprio i faraoni, che in passato hanno vinto ben 8 titoli della competizione. Ma anche il Camerun, con le sue 5 affermazioni finali, non scherza: il ct belga Hugo Broos ha dato una precisa identità alla squadra, puntando sul collettivo più che sulle individualità, che pure non mancano. In ottica calciomercato occhio infatti alle sue nuove stelle: il portiere Ondoa, il difensore Ngadeu, in gol già due volte, e al classe ’95 Bassogog, che gioca in Danimarca (probabilmente ancora per poco) ed è uno dei pupilli di Hugo Broos.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.
skip109-nils@yahoo.it