Coppa d’Africa 2017, atto finale: domenica a Libreville, in Gabon, l’Egitto del romanista Salah sfiderà i Leoni indomabili del Camerun di Aboubakar. Indomabili per davvero, visto che sono riusciti a battere anche il Ghana, che era dato per favorito nella corsa alla vittoria finale, dopo l’eliminazione di squadre inizialmente più quotate, come la Costa d’Avorio e il Marocco.

L’Egitto di Hector Cuper punta a tornare sul palcoscenico della fase finale del Mondiale (son passati 27 anni dalla loro ultima apparizione) e i precedenti danno per favoriti proprio i faraoni, che in passato hanno vinto ben 8 titoli della competizione. Ma anche il Camerun, con le sue 5 affermazioni finali, non scherza: il ct belga Hugo Broos ha dato una precisa identità alla squadra, puntando sul collettivo più che sulle individualità, che pure non mancano. In ottica calciomercato occhio infatti alle sue nuove stelle: il portiere Ondoa, il difensore Ngadeu, in gol già due volte, e al classe ’95 Bassogog, che gioca in Danimarca (probabilmente ancora per poco) ed è uno dei pupilli di Hugo Broos.

Nils

Nils

Le mie info biografiche stanno attuando uno sciopero estivo. Torneranno in autunno.
Nils

Latest posts by Nils (see all)