Trenta candidati per un solo vincitore. Anche per quest’anno è stata una lotta a due, la solita a dire il vero, e a trionfare è stato Cristiano Ronaldo. Il campione portoghese ha vinto il Pallone d’Oro per la quarta volta dopo le edizioni del 2008, del 2013 e del 2014: superati dunque Cruyff, Van Basten e Platini a quota 3. L’altro che gli tiene sempre compagnia nel podio è Lionel Messi – piazzatosi secondo – che è invece a quota cinque ed è ormai a un passo. Decisive per CR7 sono state le vittorie della Champions League con il Real Madrid e soprattutto dell’Europeo con il suo Portogallo. Terzo posto per Antoine Griezmann, che dalla sua ha giocato una grandissima stagione, davanti a Luis Suarez e Neymar. Nella top 10 anche Gareth Bale (6°), Ryhad Mahrez (7°), Jamie Vardy (8°), Pepe (9°) e il nostro Gianluigi Buffon (stessi voti di Pepe). Dei 30 nominati, 11 non hanno ricevuto neanche un voto. E’ incredibile come nei primi 6 posti ci siano calciatori che giochino in Spagna. Tutto questo è dimostrazione della netta superiorità dei calciatori della Liga o della scarsezza degli altri? Forse entrambe, ma il dato è davvero preoccupante.
Ecco invece l’albo d’oro delle più recenti edizioni di questo prestigioso premio:
 
2016 Cristiano Ronaldo
2015 Lionel Messi
2014 Cristiano Ronaldo
2013 Cristiano Ronaldo
2012 Lionel Messi
2011 Lionel Messi
2010 Lionel Messi
2009 Lionel Messi
2008 Cristiano Ronaldo
2007 Kakà
2006 Fabio Cannavaro
2005 Ronaldinho
2004 Andriy Shevchenko
2003 Pavel Nedved
2002 Ronaldo
2001 Michael Owen
2000 Luis Figo 
Simone Satra

Simone Satra

Simone, mass-mediologo appassionato di calcio, teatro, cinema e politica. Milanista da sempre per proseguire la tradizione famigliare. Cresciuto a Tele+ e Andriy Shevchenko, ricorda come se fosse ieri capitan Maldini che, durante la notte di Manchester del 28 maggio 2003, alza la prima Champions League. Oggi si accontenta di vedere Riccardo Montolivo capitano. simone.satragno@hotmail.it
Simone Satra