Più di tre anni dopo l’ultima apparizione in Europa (nella disastrosa trasferta al “Calderon” contro l’Atletico Madrid), il Milan ritorna a calcare il palcoscenico internazionale, e lo fa ripartendo dalla Romania. I ragazzi di Montella saranno infatti ospitati dal Clubul Sportiv Universistatea di Craiova, allenato da una vecchia conoscenza del calcio italiano: Devis Mangia, ex Palermo e Under 21. Vediamo come il Milan arriva al match di andata del preliminare.

Vecchia guardia – Nonostante i rossoneri si siano contraddistinti finora per una campagna acquisti faraonica, seconda (almeno per ora) in Europa solo al Manchester City, i ragazzi che scenderanno in campo stasera per la maggior parte non sono nuovi acquisti, ma erano già presenti almeno lo scorso anno. In difesa out Paletta per motivi di mercato, giocheranno Musacchio e Zapata centrali, con Rodriguez e Abate sugli esterni. In mediana non ci sarà Biglia, ma a guidare le manovre ci penserà capitan Montolivo affiancato da Kessie e Bonaventura. L’attacco sarà guidato dal baby Cutrone con Niang e Borini ai suoi lati. Solo panchina per Andrè Silva.

Montella e Mangia – Il tecnico del Milan Montella non sottovaluta l’impegno: “Ho visto una squadra organizzata con talento in zona offensiva. Giocatori come Baluta sanno fare male. Dovremo essere aggressivi per non lasciare libere linee di passaggio. Il calcio estivo è indicativo ma non è veritiero. In parte, giocare a luglio può cancellare le differenze che ci sono sulla carta, inoltre a scendere in campo non sarà neanche il budget: sarà una gara pericolosa se non si affronta nel modo giusto”. Per nulla timoroso il tecnico Mangia: “Dobbiamo andare in campo al massimo delle nostre possibilità, poi vedremo cosa succederà. So l’idea di gioco del Milan e l’abbiamo studiata: ho avuto modo di vedere l’anno scorso tante partite, ma quest’anno è diverso dagli altri anni. Sappiamo che è una gara difficile, va giocata, non è più il Milan di qualche anno fa ma questa è una buona squadra”.

Craiova: Calancea; Dimitrov, Spahija, Kelic, Briceag; Rossi, Gustavo, Screciu; Bancu; Baluta, Roman. All. Mangia.

Milan: Donnarumma; Abate, Musacchio, Zapata, Rodriguez; Kessie, Montolivo, Bonaventura; Niang, Cutrone, Borini. All. Montella.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko

Latest posts by Mirko (see all)