Derby americano per l’entrata in società: Han Li a New York

 Ore calde (il termine “decisive” ormai ha stancato un po’ tutti…) in casa Milan per ciò che concerne la società. Ormai chiaro che siamo di fronte ad un derby tutto a stelle e strisce per aggiudicarsi il club dopo un anno turbolento targato Yonghong Li. Ricostruiamo le ultime tappe.

Elliott in supporto – Molto si è capito dal momento in cui Mr. Li non ha versato gli ultimi 32 milioni di aumento di capitale deliberato dal CdA di marzo. Sarà quindi Elliott a immettere denaro liquido nelle casse rossonere: il tanto discusso patron cinese avrà tempo fino al 10 luglio per attuare il rimborso, dopodiché il Milan sarà nelle mani definitivamente del fondo americano. Non è dato sapere se il mancato pagamento sia dovuto ad una strategia precisa volta ad aprire ufficiosamente le porte ad un nuovo socio, che di certo parlerà americano.

Derby americano – In queste ore il direttore esecutivo rossonero Han Li è a New York per condurre in porto l’operazione di vendita di una parte del club. Siamo a questo punto in presenza di una sorta di derby americano tra i due pretendenti. Da una parte la famiglia Ricketts, (proprietari dei Chicago Cubs, patrimonio di circa 2,4 miliardi di dollari), dall’altra un mister X guidato dalla Goldman Sachs e che è stato identificato in Rocco Commisso (Ceo di Mediacom, patrimonio di circa 4,5 miliardi di dollari), in netto vantaggio nelle trattative. Novità potrebbero arrivare già a metà della prossima settimana.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *