Febbraio e marzo, due mesi da incubo per i rossoneri, che nel campionato nazionale hanno ottenuto un numero di vittorie uguale a quello di squadre che devono salvarsi (vedi Bologna e Cagliari). Solo due affermazioni per Clarence Seedorf e giocatori, con una serie di tre sconfitte consecutive, interrotta solo dallo scialbo pareggio con la Lazio.

Altro dato statistico drammatico: in tutta la serie A solo tre squadre non sono riuscite a vincere nessuna delle ultime 4 partite giocate: il Catania ultimo in classifica, il Verona e, appunto, il Milan di Clarence Seedorf. Allo stesso tempo, ci sono sorprendenti squadre come l’Atalanta e la Sampdoria, che negli ultimi tempi stanno decisamente salendo in graduatoria. I bergamaschi, trascinati da un super Bonaventura, hanno messo in fila ben 4 vittorie consecutive, sorpassando il Milan, che adesso è 4 punti sotto. Per riacciuffarli, occorrerà necessariamente cambiare marcia e bisognerà farlo in fretta: fra meno di dieci giornate il campionato sarà finito.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.