Voglio dirlo. La vicenda Donnarumma mi ha messo una tristezza.. Come una nube è piombata sull’estate, oscurandola. E quello che sta accadendo in questi giorni, lui che vola a Ibiza anzichè sostenere gli esami di maturità (li farà poi da privatista…), buona parte del popolo rossonero che lo perdona per il dietrofront e l’intenzione di firmare il contratto (che nel frattempo è diventato più ricco di 1 milione di euro), il fratello agevolato in quel modo solo perchè è suo fratello… tutto questo è meglio non commentarlo perchè si commenta da solo. Mi fermo qui, del resto non ho voglia di dilungarmi e siccome ho quasi finito, può già scaldare le dita chi vuole accusarmi di moralismo o chi vuole dire, con la certezza più assoluta, che anche io farei la stessa cosa al posto di Donnarumma. Personalmente, a questo punto delle cose, che resti al Milan o che firmi coi Los Angeles Galaxy o col Real non me ne frega proprio nulla.

Mi ritengo pure fortunato, perchè non sono fra quelli “pazzamente innamorati” di lui, non lo sono mai stato (anzi in questo articolo, di qualche mese fa, consigliavo al Milan di venderlo). Forse Donnarumma non mi ha colpito al cuore, ma solo di striscio. Mi ha comunque messo questa tristezza addosso, mi ha regalato questa emozione. Ci tenevo a dirlo, per quanto la cosa importi solo a me.

Nils

Nils

Le mie info biografiche sono in sciopero. Torneranno in autunno o in inverno.
Nils