I problemi di Gattuso, per uno che torna ce ne sono tre fuoriuso

 Falcidiato dalle assenze e dagli acciacchi, il Milan va ad Udine per provare a rendere più credibile la propria candidatura ad arrivare fra le top 4 del campionato. Il problema numero uno di Gennaro sarà trovare un degno sostituto di Lucas Biglia (out per almeno un mese): in lizza ci sono il discusso Bakayoko, il poco considerato Bertolacci, il giovane ed effimero Mauri e lo scongelato Montolivo. Sì, avete capito bene, nelle ultime ore l’ex viola è stato convocato dal tecnico rossonero e potrebbe perfino trovare impiego in campo. Sul conto di Montolivo se ne sono dette (e se ne dicono) tante parole, spesso non lusinghiere. In assenza di certezza, noi preferiamo non specularci su. Auguriamoci che almeno possa essere utile alla causa, come non spesso è accaduto in passato.

I problemi di non si fermano al centrocampo, dove mancheranno anche Bonaventura e forse (il turco non è al meglio): problemi anche per il terzino Calabria, al cui posto dovrebbe giocare Abate. E chissà che presto non possa arrivare il turno di Andrea Conti, che di recente ha giocato una partita con la Primavera.

Questione modulo di gioco: stasera i rossoneri dovrebbero utilizzare il 4-4-2, con Zapata al posto di Musacchio in difesa, mentre la coppia offensiva formata dai soliti Cutrone e Higuain.

I padroni di casa dell’Udinese attraversano un periodo molto negativo: solo 1 punto nelle ultime 5 partite, malgrado un De Paul in momento di grazia dal punto di vista realizzativo. Il rischio di precipitare nella zona retrocessione è assai concreto, anche perchè praticamente già ci sono. Per questo i friulani cercheranno in tutti i modi di ottenere una vittoria. Per la sfida di oggi mister Velazquez ha convocato 22 giocatori. Non c’è Felipe Vizeu, mentre rientrano sia Nuytinck che Machis.

Le probabili formazioni:

UDINESE (3-5-2): Musso; Opoku, Troost-Ekong, Samir; Pussetto, Fofana, Mandragora, Barak, Stryger Larsen; De Paul, Lasagna. In panchina: Scuffet, Nicolas, Nuytinck, Ter Avest, Wague, Balic, Behrami, D’Alessandro, Pontisso, Machis, Micin. Allenatore: Velazquez.

MILAN (4-4-2): Donnarumma; Abate, Zapata, Romagnoli, Rodriguez; , Bakayoko, Kessié, Laxalt; Cutrone, Higuain. In panchinaA.Donnarumma, Reina, Bellanova, Conti, Musacchio, Simic, Bertolacci, Mauri, Montolivo, Borini, Castillejo, Allenatore: .

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *