aquilaQueste potrebbero davvero essere le ultime ore sulla panchina del Milan, per Filippo Inzaghi. Domani sera sarà una partita di Coppa Italia a decretare il suo destino. Cosa può accadere? La varianti possibili sono 3:

A: il Milan batte la Lazio e approda in semifinale. Rimane così un barlume di speranza che la stagione si possa ancora raddrizzare.
B: il Milan perde per la seconda volta consecutiva con i biancocelesti, ma la dirigenza rossonera decide di concedere ancora un’ultimissima possibilità ad Inzaghi.
C: il Milan perde e nelle ore successive Inzaghi viene poi esonerato, con sentiti ringraziamenti per l’impegno profuso in questi mesi.

Siccome fra le tre, le più improbabili sembrano essere le varianti A e B, non ci si deve stupire se molti danno vincente la terza ipotesi, l’ipotesi C, come crisi, criticato, colpevole, condannato, cacciato. Cominciano tutte con la lettera C molte delle parole che ruotano intorno ad Inzaghi in questi ultimi tempi e con la lettera C comincia anche il cognome Candreva, uno dei giocatori laziali che più hanno messo in difficoltà il Milan l’altro giorno all’olimpico.

Domani sarà una partita secca: dentro o fuori. Tutto può accadere, ma difficimente si potrà sovvertire la legge di gravità. Il Milan dovrà fare a meno di Bonaventura, che sarà indisponibile per due settimane; forse mancherà anche El Shaarawy. I valori in campo sembrano essere chiari, la bilancia pende tutta a favore della Lazio. Se Inzaghi sarà bravo ad inventarsi qualcosa, magari sfruttando le doti del rientrante Keisuke Honda, riuscirà a salvare la panchina. Altrimenti arrivederci Pippo.

***

campionato-dvd-banner

Nils

Nils

Le mie info biografiche stanno attuando uno sciopero estivo. Torneranno in autunno.
Nils

Latest posts by Nils (see all)