Italia-Portogallo 0-0: le pagelle degli azzurri

 Donnarumma 6.5 Raramente è stata così tranquilla la sua serata a San Siro, ad eccezione del finale, quando deve compiere un difficile intervento per salvare la nazionale dalla beffa.

Florenzi 5.5 Bene in fase propositiva, male nel tentativo di contenere Bruma, il quale per fortuna si accende solo a intermittenza. Sfiora un gol dalla distanza.

Bonucci 5.5 Un paio di passaggi totalmente sbagliati e tante pezze messe dal suo compagno di squadra Chiellini.

Chiellini 7.5 Monumentale per efficacia, anche se non gli si potrà mai fare i complimenti per la pulizia degli interventi. 100 presenze in azzurro raggiunte in questa occasione.

Biraghi 6 Qualche pregevole iniziativa nel primo tempo sanciscono il possesso di ottima personalità. Si trova peraltro di fronte Cancelo, che non è certo facile da gestire. Giocatore interessante.

Barella 6 Fa bene il suo nel primo tempo, con sagacia tattica e piedi buoni in dotazione. Cala nella ripresa, come molti.

Verratti 7 Dispensa oro e argento specialmente in direzione di Immobile, il quale evidentemente non gradisce la troppa grazia (dall’81’ L.Pellegrini S.V.).

Chiesa 5.5 Svilito dalla scarsa considerazione, passa la prima frazione fra imprecazioni e bestemmie interiori e quando nel secondo tempo gli danno più la palla, non combina quasi nulla di buono (dall’87’ Berardi S.V.).

Immobile 4.5 Serata alla Kalinic del periodo rossonero. Sbaglia tutto quello che è in grado di sbagliare. Avrebbe potuto fare 2 gol (dal 74′ Lasagna 5.5 Nel poco periodo a disposizione non si fa notare per alcuna iniziativa interessante).

Insigne 6.5 Ottimo primo tempo, incluso un bel tiro che impegna il portiere portoghese. Buonissima intesa con Verratti e Jorginho, ma questo si sapeva. Finisce la benzina nella ripresa.

Mancini 6.5 La nazionale disputa un primo tempo ben oltre la soglia della sufficienza, riuscendo a schiacciare gli ospiti. Peccato che non ci sia stato un seguito nella seconda frazione.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *