C’è chi pensa che nel Milan avrebbero tranquillamente potuto rimanere. Tutti e tre sono stati mandati via forse con troppa facilità e il destino ha poi riservato loro situazioni tutto sommato simili. I primi due in comune hanno avuto un’esperienza non brillantissima in Portogallo, mentre Saponara, dopo gli ottimi primi mesi del suo ritorno ad Empoli, negli ultimi tempi stava via via perdendo smalto e fiducia. Hanno cambiato squadra un’altra volta in questa sessione di mercato invernale.

Nuova città, nuova aria e, si spera, nuova luce. Bryan Cristante è approdato all’Atalanta, dove molti si attendono la sua definitiva consacrazione: dovrà sudarsi il posto, considerando che le alternative a centrocampo ai bergamaschi non mancano.

Taarabt ha già esordito col Genoa e lo ha fatto nel migliore dei modi, risultando decisivo nello sprazzo di partita con la Fiorentina. Qualche tempo fa aveva detto che gli sembrava troppo brutta l’idea di dover giocare per altre squadre di serie A che non fossero il Milan. Si è dovuto ricredere e comunque non gli è andata poi così male, perchè il Genoa è la storia del calcio italiano.

Ricky Saponara, un pò come Cristante, dovrà anche lui lavorare molto per ricucirsi il suo spazio, visti i tanti giocatori tecnici già presenti nella Viola. Il ragazzo è perfettamente consapevole che difficilmente gli ricapiteranno occasioni del genere.

Cristante, Taarabt e Saponara, tre talenti nuovamente pronti a combattere. In bocca al lupo!

Nils

Nils

Le mie info biografiche sono in sciopero. Torneranno in autunno o in inverno.
Nils