Mentre la nuova dirigenza del Milan è alle prese già con il mercato estivo, continua imperterrita la telenovela che coinvolge il nostro portierone Donnarumma e il suo procuratore Raiola. Sarà rinnovo o non rinnovo? A quali cifre? In caso di cessione sarà Juve o Premier? Meglio venderlo per fare cassa o tenerlo per fare immagine? Queste e altre decine di domande attanagliano la mente di tifosi e giornalisti e, siamo sicuri, sarà così fino al momento della decisione finale.

Adeguamento – A parte le voci che inevitabilmente girano, il portiere campano dovrebbe firmare il rinnovo per legarsi ai colori rossoneri, almeno sulla carta, fino al 2022. Scelta che conviene a tutte le parti: il nuovo Milan non può permettersi di perdere il suo giocatore più rappresentativo; il ragazzo rischierebbe di bruciarsi in una piazza del tutto nuova, con una grande pressione addosso; il procuratore guadagnerebbe anche da un eventuale rinnovo. Per quanto riguarda le cifre si parla di un adeguamento a 3 – 3,5 milioni all’anno, mentre Raiola spingerebbe per i 4,5 – 5 milioni. Le parti potrebbero incontrarsi a metà strada senza problemi. Tutto sta nel decidere di sedersi a tavolo e terminare questa telenovela.

Concorrenti – Nel caso remoto Donnarumma non dovesse firmare il rinnovo, pronto un derby di Manchester per accaparrarsi il suo cartellino, che dovrebbe oscillare tra i 30 e i 35 milioni di euro (contratto in scadenza nel 2018). Secondo i tabloid inglese, avrebbe già confidato agli amici di volersi trasferire in Premier, col City e Guardiola che lo accoglierebbero a braccia aperte. Meglio non ascoltare troppo queste voci quotidiane, si rischierebbe davvero di impazzire: auguriamoci solo che il tutto si risolva in poco tempo.  

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko