La vittoria torna con… Bonaventura. Le pagelle

 DONNARUMMA Voto 6,5: vola al minuto 20 su azione d’angolo, poi ancora al minuto 44 e para al minuto 77, soffre l’agitazione della squadra che segue i due vantaggi.

ABATE Voto 6-: insidioso tiro cross al minuto 2, spinge appena può, sebbene sia la sua fascia il punto debole dal quale arrivano le insidie per la porta rossonera.

MUSACCHIO Voto 5,5: Destro gli scappa sull’azione del pari.

BONUCCI Voto 6+: sta meglio e si vede, chiude, sostiene, lancia. Conferma di essere in costante risalita. Sfiora il gol di testa al minuto 41. Attualmente non sembra più essere lui il problema.

RICARDO RODRIGUEZ Voto 6: ordinato, poco incisivo, fa molto il difensore e non pecca di precisione.

KESSIE Voto 6+ : appare subito propositivo, con due buone iniziative. Corre e si fa vedere, magari potrebbe essere più preciso nelle conclusioni. Tira al minuto 15 e poi ha una grande progressione al minuto 28. Sempre in partita, è in risalita anche lui.

MONTOLIVO Voto 6,5: chiude da ultimo uomo più di una volta, come al minuto 19 e al 52, copre molto campo con buona lucidità.

 Voto 7: rieccolo. Vivace e intraprendente è tornato il Jack che conosciamo. Sblocca al minuto 10, gioca molti palloni, riporta in avanti la squadra da vero centrattacco al minuto 75. Corre molto e con costrutto. Evviva!

SUSO Voto 6,5: è in buona serata, tira alto al minuto 17, poi esegue un grande slalom al minuto 19, ma soprattutto, quando arretra per sfuggire la miriade che lo attornia e trova spazio dà il meglio di sé.

KALINIC Voto 6: sponda per sul primo gol, poi molto movimento e molta lotta all’ultimo sangue.

BORINI Voto 6: tira a seguito di un inserimento centrale al minuto 12, poi, passato terzino dopo l’uscita di Abate crossa per il raddoppio. Solita utile, silenziosa presenza. Dove lo metti sta.

CUTRONE Voto 6: entra per fare coppia con Kalinic ed esordisce con un tacco da urlo. Lotta come un toro su tutti i palloni e tira fuori al minuto 85.

ANDRE’ SILVA Voto 6-: si rende utile alla causa sebbene un po’ più di grinta e di concretezza non starebbe male.

CALABRIA Voto 6: buona la sua interpretazione della partita dal momento dell’ingresso in campo.

 Voto 6,5: cerca di trasmettere alla squadra il suo marchio di combattente e per lunghi tratti ci riesce. Appare evidente che dovrà lavorare sul deficit psicologico esistente apparso netto dopo ogni vantaggio. Rispolvera la difesa a 4 e poi anche il centrocampo a 4. Dovrà faticare, però al momento merita fiducia per la croce che si è messo sulle spalle.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *