Dicevano che non aveva cartucce o che lui stesso era una mezza cartuccia, che la panchina della serie A era un palcoscenico troppo grande per lui. Ma quando poi ha sparato sono stati tutti zitti. E ora il Milan è lanciatissimo come un proiettile. Dopo essere riuscito a sistemare le cose, con semplicità e chiarezza, stasera Gattuso proverà a dare al Milan un’altra caratteristica importante per una squadra che vuol diventare grande: l’ambizione. L’ostacolo da superare è particolarmente ostico. La Lazio è una squadra forte, seria e ordinata, ma all’andata il Milan ha tenuto botta benissimo, costringendo gli avversari allo 0-0. Tutto lascia supporre che il tecnico calabrese si affiderà in avanti a Kalinic, con Calhanoglu e Suso a supportarlo. Il derby si avvicina e qualche calcolo bisogna farlo. Difesa e centrocampo confermate in blocco.

I biancocelesti cercheranno di far valere la forma ritrovata nelle ultime partite vinte, sebbene contro avversari molto modesti, come Verona e Sassuolo. In più ci sarà il fattore campo a dare quel plus che potrebbe essere fondamentale per dar fuoco alle polveri nel migliore dei modi. Malgrado abbia avuto un breve periodo di appannamento, la Lazio ha ancora il miglior attacco del campionato.

Sarà una bella sfida fra l’attacco di Simone Inzaghi e l’ormai solida difesa rossonera, in gran parte italiana. Bonucci e Romagnoli hanno trovato la sintonia perfetta, Calabria viene da assist e gol importanti, Donnarumma è una sicurezza.

I bookmakers di Bet365  danno nettamente favorita la Lazio, con la quota di 1.83. Il pareggio 3.60, la vittoria del Milan è data a 4,20. L’arbitro sarà Rocchi della sezione di Firenze.

Vediamo quali sono le probabili formazioni delle due squadre:

Lazio: Strakosha; Caceres, de Vrij, Radu; Marušic, Parolo, Lucas Leiva, Milinković-Savić, Lulic; Luis Alberto; Immobile. In panchina: Guerrieri, Vargic, Bastos, Wallace, Luiz Felipe, Patric, Basta, Lukaku, Murgia, Nani, Felipe Anderson, Caicedo. Coach: S. Inzaghi.

Milan: G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, R. Rodríguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Kalinic, Çalhanoğlu. In panchina: A. Donnarumma, Guarnone, Abate, Musacchio, G. Gómez, C. Zapata, Locatelli, Montolivo, Mauri, Borini, Cutrone, A. Silva. Coach: G.Gattuso.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.