Le Pagelle dei rossoneri dopo Sampdoria – Milan

 Amelia 6.5 Diversi ottimi interventi su Eder e una ritrovata serenità in porta.

Abate 6 Ci manca l’Ignazio Abate tutto spinta dei tempi dei Torino e di alcuni periodi rossoneri. Niente di speciale ieri, come se tenesse il freno a mano tirato.

Zaccardo 6 Gli si chiedeva attenzione e lui ce l’ha messa tutta.

Rami 8 Preciso, lucido e fisico in difesa, si concede il lusso di firmare un assist e un gol, il suo secondo con il Milan. Altri nuovi arrivati hanno da imparare da lui.

Constant 6 – Nessuna particolare nota di demerito, ma neanche di merito. Senza infamia e senza lode (dal 76′ Emanuelson s.v.)

Muntari 6 – Nella sua zona c’è Obiang, che non sembra essere più quello di una volta, dunque lui ha vita abbastanza facile. (dal 63′ Essien 6 Gioca una mezzora, aiutando i compagni a portare a casa la vittoria)

Montolivo 6,5 Buona regia, anche nelle fasi più oscure. Il gioco deve necessariamente passare per i suoi piedi e lui è più brillante rispetto alle ultime apparizioni.

Honda 6 Alcuni suoi lanci e passaggi sono veramente pregevoli per qualità e precisione. Il primo tempo è decisamente positivo, ma nel secondo si nota un calo di rendimento. Quello che però gli si chiede sono anche i goal e noi stiamo ancora aspettando.

Saponara 5.5 – Anche lui gioca una ripresa in calando, ma a differenza di Honda non raggiunge la sufficienza nemmeno nel primo tempo. Gli manca la freddezza in zona gol e necessita di far vedere qualche spunto in più in dribbling. (dall’56’ Poli 6 Sempre più prezioso nei suoi ingressi in campo; di lui ci piace la voglia di andar subito in direzione della porta avversaria, senza perder tempo).

Taarabt 7.5 Conferma quanto di buono fatto vedere all’esordio. Ha il fuoco nei piedi e tanta voglia di dimostrare le sue doti, dunque perdoniamolo se a volte si perde in dribbling azzardati, ma almeno lui queste cose le prova. Provandole, a volte riescono. Suo il gol dopo 12 minuti e c’è il suo piede anche nel raddoppio. Bravo!

Pazzini 6 Non fa grandi cose, ma ha una presenza impressionante in zona pericolo e da solo sa come tenere in ansia un’intera difesa.

Seedorf: 6.5 Non può che essere contento di risultato e prestazione e noi non possiamo che essere contenti delle sue scelte. Per lui parlano i risultati e finora sono migliori di quelli dell’ultimo Allegri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *