Le pagelle dell’Italia: bene Verratti ed El Shaarawy

 Buffon 7 Festeggia le 150 presenze in azzurro con una prestazione maiuscola, condita da parate importanti.

Darmian 6 Prudente ma efficace, non concede nulla agli avversari.

Bonucci 6.5 Uno degli stakanovisti azzurri degli ultimi anni, anche stasera risulta fra i più positivi, andando pure vicino al gol.

Chielini 6.5 Vedi Bonucci, la coppia inossidabile è garanzia di ottima copertura in azzurro come nella Juve.

De Sciglio 6.5 Meglio con la maglia della nazionale, sembra decisamente meno impaurito che con quella rossonera.

De Rossi 5.5 Il Daniele nazionale forse ha ormai fatto il suo tempo. Trasforma un calcio di rigore ma si fa espellere per una brutta reazione. E’ ancora un buon giocatore, per carità, ma affidarsi ancora a lui e a Pirlo nel 2015 ci sembra una cosa un pò fuori dal tempo.

Verratti 7 Probabilmente il più in palla degli azzurri, il suo tocco è sempre da maestro, la sua regia convince sempre più.

Parolo 6.5 Utilissimo in ogni fase di gioco, inoltre assai bravo nel proporsi con pericolosi inserimenti.

Candreva 6.5 Primo tempo eccellente, taglia più volte a fette la difesa avversaria e fornisce cross molto buoni, poi cala nel secondo tempo fino alla sostituzione (dall’87’ Eder S.V.)

El Shaarawy 6.5 Vero che con la palla fra i piedi sembra un fulmine di guerra, eppure nel concreto non conclude molto, a parte il fatto di creare spesso scompiglio nella difesa avversaria. Comunque molto in palla, questo fa ben sperare per il futuro (dal 74′ Florenzi S.V. Entra per l’ex rossonero, senza combinare qualcosa di particolarmente significativo)

Pellè 6.5 Animale da area di rigore, sgomita e si batte come il miglior Pazzini. Pur non essendo un Terminator del gol, è diventato fondamentale nella nazionale di Conte e secondo noi se lo merita (dal 72′ Zaza S.V. Poco spazio nella Juve e ora anche in nazionale. Ci auguriamo che il suo talento non si prosciughi)

Conte 6.5 Gara dominata dai suoi, ma vittoria troppo striminzita, questo limite comincia a diventare un problema serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *