Eccoci qua pronti a scoprire quale sarà la squadra che cercherà di rendere un po’ più difficile il cammino della Juventus verso lo Scudetto. Ma ragionandoci bene, questo Milan può veramente essere l’anti Juve? Secondo il sottoscritto e non solo, la squadra di Montella deve solo pensare al terzo posto, forse anche al secondo, per ottenere un piazzamento per la prossima Champions League, ma non certo lasciarsi andare a voli pindarici che evocano la parola Scudetto! Una partita alla volta, tre punti alla volta e poi a maggio si vedrà dove saremo arrivati. Non dobbiamo dimenticare che, con la rosa a disposizione, abbiamo fatto finora molto più di quello che anche i più ottimisti si aspettavano ad inizio stagione.

Sia chiaro, questa non vuole essere una resa anzi… Come dicono i più golosi, l’appetito vien mangiando. Guardando quanto fatto finora noi tifosi, dopo anni di carestia, iniziamo infatti ad avere una certa fame e questa Lupa ce la vogliamo proprio gustare. La Roma ha voglia di dimostrare che è la seconda forza del campionato e che il Milan non si merita di stare dove sta. Perlomeno questo è il pensiero del “graziato” Strootman. Dimostriamogli il contrario!

La Roma si schiererà in campo con il 4-2-3-1, un modulo propenso all’attacco considerando il pacchetto di trequartisti e punte su cui farà affidamento, El Shaarawy, Perotti, Nainggolan dietro a Dzeko che, in questo campionato, sembra ritornato il bomber di un tempo. Da registrare l’assenza di Salah che priva la Lupa di un giocatore capace di colpi di genio e imprevedibilità. Il reparto difensivo, invece, non è insuperabile e il tridente rossonero dovrà proprio puntare su questo.

Il Milan adotterà invece il solito 4-3-3, che in questo momento sembra essere il modulo più funzionale alla rosa di Montella. Purtroppo il Milan dovrà ancora fare a meno del suo miglior centrocampista, Jack Bonaventura, e di Bacca. Se l’attaccante colombiano è stato sostituito alla grande da Lapadula, che sembra ormai essere diventato il vero titolare, trovare l’alternativa all’ex atalantino non è affatto semplice, tanto che c’è un vero e proprio ballottaggio a tre tra Sosa, Mati Fernandez e, udite udite, Bertolacci. Si avete capito bene! Kucka invece sarà sostituito da Pasalic. In attacco non sembra sicuro del posto Niang che potrebbe essere insidiato da Honda. Questi sono dubbi che saranno sciolti solo all’ultimo. Per il resto nessun cambiamento alla solita formazione da parte di Vincenzo Montella.

Insomma oggi per i rossoneri un altro esame di maturità, dopo una serie di partite contro squadre “minori” in cui si sono conquistati molti punti, arriva ora attesi da un big match contro la seconda forza del campionato. Perché l’Europa passa anche da Roma!

La partita sarà arbitrata da Mazzoleni.

Roma (4-2-3-1): Szczesny, Rudiger, Manolas, Fazio, Emerson; De Rossi, Strootman, El Shaarawy, Nainggolan, Perotti, Dzeko. All: Spalletti

Milan (4-3-3): Donnarumma, Abate, Paletta, Romagnoli, De Sciglio, Pasalic, Locatelli, Bertolacci, Suso, Lapadula, Niang. All: Montella

Zuma

Zuma

Marco Fumagalli, meglio conosciuto come Zuma, amante, filosofo ed esteta dello Sport in tutte le sue mille sfaccettature. Amo la palla tonda, quella a spicchi, quella ovale, le due ruote e tutto ciò che ci ruota intorno. Il mio nome lo devo anche a Van Basten anche se ho vissuto la mia adolescenza sotto le imprese di Carletto Ancelotti.
Zuma
Cheap Sex Web Cam