vanhege.milan.5Dite quello che volete. Erano altri tempi, c’erano altri odori, altri sapori, altri colori. Sì, ok, tutto vero, ma il pallone era rotondo, anzi approssimativamente sferico anche allora. Pure lo sport era lo stesso. E queste due costanti bastano e avanzano.

Nella lontanissima domenica 14 gennaio 1912, il Milan giocava in casa. Gli avversari di quel giorno erano proprio i bianconeri della Juventus, che scesero in campo con soli dieci uomini. Nils Liedholm diceva che a calcio si gioca meglio in 10 anzichè in 11, dunque per loro non c’è nessuna scusante valida. L’incontro terminò con la sonante vittoria dei rossoneri, che si imposero con il punteggio di 8-1, con il belga Louis Van Hege che segnò addirittura 5 reti. Il signor Van Hege era un uomo dal sorriso dolce, ma anche un attaccante di razza e in area di rigore non conosceva nessuna pietà: 97 gol in 88 partite di campionato, tuttora è uno dei più prolifici attaccanti della storia del massimo torneo nazionale, undicesimo nella classifica all time dei più grandi cannonieri del Milan. Per intenderci, segnò più gol di Nils Liedholm, Zlatan Ibrahimovic e Ruud Gullit. Scusate se è poco.

Ecco il tabellino di quella memorabile partita:

Domenica 14 gennaio 1912
Campo Milan – Porta Monforte, Milano

MILAN – JUVENTUS 8-1
Marcatori: 12′ Cevenini, 20′ Van Hege, 28′ Rizzi, 44′ Besozzi, 59′ Van Hege, 65′ Van Hege, 74′ Van Hege, 75′ Van Hege, 85′ Rizzi

MILAN: L. Barbieri, Sala, R. De Vecchi, Bovati, Rizzi, At. Colombo, Carrer, Schiantarelli, Cevenini I, Van Hege, Bavastro II – All.: Commissione Tecnica
JUVENTUS: Pennano, Hess, Ajmone, Nevi, Mazzonis, Turin, Besozzi, Reynert, Zuffi II, Weber – All.: Hess
Arbitro: Gama Malcher di Milano

Nils

Nils

I cartoni animati giapponesi hanno condizionato enormemente la mia infanzia e di conseguenza tutta la mia vita. Non solo negativamente.

skip109-nils@yahoo.it
Nils

Latest posts by Nils (see all)

Cheap Sex Web Cam