Euro ora! Finalmente il Milan è tornato a battere una ”piccola”, dopo le figuracce con Pescara, Crotone e Empoli, per citarne alcune. Lo ha fatto segnando 3 gol (una rarità: è successo solo sette volte in tutto il campionato) e lo ha fatto in una occasione importante, guadagnandosi l’agognato pass per l’Europa. Dovremmo essere contenti e infatti lo siamo. Abbiamo pure festeggiato lanciando in aria Montella: ecco, questa non me la aspettavo, ma ben venga il giubilo, anche quando è eccessivo! La partita con il Bologna è stata utile anche per rispolverare le qualità, spesso non viste, di Lapadula e per salutare Carlos Bacca, uscito fra i fischi dei tifosi rossoneri, dopo una prestazione effettivamente molto opaca. Resta comunque lui il miglior realizzatore rossonero della stagione, con 13 centri, che saranno anche non tantissimi, ma è meglio di quanto fatto dai più giovani “fenomeni” Simeone, Muriel, Schick e Dybala, che tanto vanno di moda in questo periodo.

Fra i fischi, qualche anno fa, era andato via da Milano anche Max Allegri, che ieri ha festeggiato l’ennesimo trofeo vinto, anzi stravinto, con la Juventus. Maremma maiala, è proprio vero che il contesto in cui viviamo incide molto nella vita e nei successi di ognuno di noi. E poi si dice che il calcio è strano ed imprevedibile. Mica è sempre vero. Perchè se mi metti a disposizione Higuain, Pjanic, Bonucci, Barzagli, Alex Sandro, Cuadrado, Khedira, Mandzukic, Buffon e Chiellini, ne sono convinto, qualcosa riesco ad ottenere anche io: con la suddetta dotazione diventa ben difficile fallire un obiettivo in Italia, anche senza avere il tesserino da allenatore. Magari mi sbaglio, anzi di sicuro mi sbaglio, ma ne sono ugualmente convinto. Come sono convinto che il Milan, finalmente, ha saputo dare un senso al suo campionato. Come scriveva il nostro Egidio nelle pagelle di ieri, questa potrebbe davvero essere l’alba di un nuovo giorno e il ritorno in Europa può ben rappresentare l’occasione per riabituarsi a certi contesti internazionali, da cui siamo assenti da troppo tempo. Tra l’altro l’Europa League/Coppa Uefa non l’abbiamo ancora mai vinta. Vogliamo almeno provarci?

Nils

Nils

Da bambino mi piaceva disegnare. A volte penso sia stato un peccato non aver affinato quell'inclinazione. In realtà mi sono sempre piaciute molte cose, forse per questo sono diventato un pò disordinato. A volte sono andato al cinema da solo. Ti sembra strano? Ti assicuro che mi divertivo molto. Adesso che nella mia vita c'è una donna non ci vado nemmeno in compagnia.
Nils

Latest posts by Nils (see all)