Come è strano ritrovarsi qui, per Milan e Arsenal, due big d’Europa di certo più abituate al palcoscenico della Champions League. Infatti, anche se l’Arsenal non ha mai vinto il massimo trofeo continentale, ci è arrivato in finale nel 2006 e tante volte si è fermato ai quarti . Il Milan, lo sappiamo tutti, fra finali vinte e perse, ne ha giocate 11. E nella classifica perpetua della Coppa dei Campioni/Champions League, sia Milan che Arsenal sono fra le prime 10 squadre della storia, per punti conquistati.

L’ambito odierno, però, è l’Europa League, ex Coppa Uefa, manifestazione minore che entrambe le squadre vogliono comunque vincere, per dare un senso alla stagione e per regalare una gioia ai loro tifosi. I londinesi arrivano a questi ottavi di finale in un momento complicatissimo, perchè reduci da una serie di brutte sconfitte, con il tecnico Wenger quasi con le valigie in mano. C’è chi pensa che sarà proprio il Milan a “farlo fuori”.

Dall’altra parte, i padroni di casa hanno brillantemente superato il lungo periodo di crisi, di fatto risorgendo grazie al lavoro di Gattuso. E oggi sono i favoriti, per quanto l’idea crei  un certo imbarazzo in chi non è più abituato a ciò. Contro le squadre inglesi Il Milan ha un bilancio equilibrato: 11 vittorie, 12 sconfitte e 11 pareggi. Ben 8 volte ha vinto a San Siro. Ma occhio ai Gunners, che contro le italiane hanno già vinto 15 volte su 31 match, perdendo solo 8 volte.

I probabili schieramenti in campo vedono la conferma delle omai solide preferenze di Gattuso, con Cutrone insieme a Suso e Calhanoglu. Sei italiani in campo. Non sono pochi, di questi tempi.

I Gunners rispondono con la qualità di Ozil a supporto del ghanese Welbeck, soprannominato The wall per la sua imponenza (qualche anno fa piaceva al Napoli, secondo voci di calciomercato dell’epoca).

Le probabili formazioni della sfida:

Milan (4-3-3): G. Donnarumma; Calabria, Bonucci, Romagnoli, Rodriguez; Kessié, Biglia, Bonaventura; Suso, Cutrone, Calhanoglu. All. Gattuso

Arsenal (4-2-3-1): Ospina; Chambers, Koscielny, Mustafi, Kolasinac; Xhaka, Ramsey; Mkhitaryan, Ozil, Iwobi; Welbeck. All. Wenger

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Latest posts by Nils (see all)