Partita importantissima quella di stasera per i ragazzi di Montella: vincere significherebbe chiudere il discorso qualificazione e gestire al meglio le forze in vista dell’ultima gara del girone. Significherebbe un pò di fiducia in un ambiente sicuramente scosso da un andamento generale per nulla in linea con gli entusiasmi di inizio anno. L’Austria Vienna non è di certo un avversario proibitivo, tuttavia sottovalutare l’impegno potrebbe portare a risultati inaspettati. Andiamo a vedere come le due squadre si preparano in vista della gara.

Doppia punta – Montella si affida stavolta alla doppia punta, escludendo quindi il doppio trequartista. In difesa Zapata rileva Romagnoli, non convocato, mentre sono confermati Bonucci e Musacchio. A centrocampo dopo l’esclusione di Napoli, di nuovo titolari Rodriguez e Biglia, mentre tornano in panchina Montolivo e Locatelli. Rivedremo in campo Calhanoglu, che agirà dietro le due punte Andrè Silva e Cutrone. Suso out per precauzione dopo la botta rimediata al San Paolo. Panchina anche per Kalinic, confermatissimo invece in campionato.

Defezioni – Si presenta in sala stampa un Fink piuttosto consapevole che servirà un miracolo per uscire indenni da Milano: “Sarà una grande partita e una grande occasione per tutti, faremo di tutto per portare a casa punti da questo stadio: sappiamo che sarà difficile e che con ogni probabilità il Milan ci sarà superiore, ma ci proveremo. Il Milan? Un pò come la Roma antica, non si può costruire in un giorno”. Il mister ex Bayern Monaco sarà costretto ad affrontare diverse defezioni, ma probabilmente il capitano Holzhauser ci sarà.

Milan: Donnarumma; Zapata, Bonucci, Musacchio; Borini, Kessie, Biglia, Calhanoglu, Rodriguez; Silva, Cutrone. All. Montella.

Austria Vienna: Pentz; De Paula, Serbest, Kadiri, Salamon; Holzhauser; Prokop, Abdullahi, Lee, Pires; Monschein. All. Fink.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko