Mentre tutti i rossoneri si sforzano di far finta di non pensare al mancato closing, si avvicina l’impegno di sabato sera, quando il Milan ospiterà il Chievo Verona. Per l’occasione Montella ritroverà Romagnoli e Locatelli, ma dovrà fare a meno di Antonelli, Abate e Calabria (quest’ultimo sarà valutato meglio nelle prossime ore). Piano piano si avvicina anche il ritorno in campo di Montolivo, fermo ormai da mesi.

Nell’inseguire un posto in Europa League, resta perfino una piccola speranza di riavvicinarsi alla zona Champions, ora distante 7 punti, ma si tratta ovviamente di discorsi che passano tutti in secondo piano e suonano alquanto surreali, pensando a quanto di grosso (non) è successo in queste ultime ore. Ai rossoneri non resta che provare a concentrarsi sulla quotidianità della serie A, che prevede ancora molte giornate di calendario e dunque altri avversari da affrontare.

Nelle ultime cinque partite il Chievo di Maran ha raccolto 10 punti, andando a vincere, fra l’altro, due trasferte importanti (contro Sassuolo e Lazio): cinque in tutto i successi esterni in questo torneo, esattamente gli stessi del Milan. Con i 35 punti raccolti finora, i gialloblu sono fra le squadre più tranquille del campionato e non hanno che da trascorrere una decina di piacevoli partite, alla ricerca magari di qualche prezioso scalpo. Grandi differenze dal punto di vista anagrafico fra Chievo e Milan: relativamente ai giocatori impiegati in campo, Birsa e compagni sono la squadra con l’età media più elevata della serie A; di contro, il Milan è la squadra più giovane. Gioventù contro esperienza, dunque, in uno scontro che per il Diavolo rappresenta una possibile trappola verso il cammino europeo, un’opportunità di gloria, invece, per i veronesi.

Probabile formazione rossonera: i terzini saranno De Sciglio e Vangioni, con Zapata e Paletta al centro della difesa. In mediana Kucka, Locatelli (in ballottaggio con Sosa) e Bertolacci. Suso, Bacca e Deulofeu comporranno il tridente d’attacco.

Chievo: Maran schiererà un 4-3-1-2 con Radovanovic, Castro e Izco al posto dello squalificato Hetemaj; Birsa trequartista, davanti a lui la coppia formata da Meggiorini e Inglese.

Nils

Nils

Le mie info biografiche stanno attuando uno sciopero estivo. Torneranno in autunno.
Nils