Oggi andrà in scena MilanCrotone, partita importante per entrambe le compagini per diversi motivi di classifica. In occasione della sfida di San Siro c’è un solo ex tra le due formazioni: stiamo parlando di Simic. I romantici potrebbero pensare a Dario, il croato dei tempi d’oro Ancelottiani, ma si sbagliano. Stefan Simic, difensore centrale e terzino destro, ceco di origine serbo-croata, è infatti in prestito con diritto di riscatto e controriscatto (in favore del Milan) alla squadra di Walter Zenga.

Molti non lo sanno, ma Stefan venne acquistato nel 2013 dal Genoa, in uno dei tanti affari targati Preziosi-Galliani. All’epoca il ragazzo venne aggregato alla primavera, nella quale ci rimase per una sola stagione, per poi andarsi a fare le ossa a Varese nella stagione seguente. 16 presenze che facevano ben sperare in quell’anno, tanto che a fine stagione fa ritorno al Milan. Una stagione intera tra tribuna e panchina ed ecco allora che l’anno scorso viene girato in prestito al Mouscron Peruwelz (squadra di serie A belga). Qui colleziona 24 presenze, condite anche da una marcatura.

In estate fa ritorno nuovamente a Milanello, dove svolge tutto il ritiro estivo. Durante le amichevoli, Montella gli regala di tanto in tanto qualche minuto, senza mai però ritenerlo pronto per meritarsi un posto in rosa. Pertanto, nell’ultimo giorno di mercato, si tinge di rosso e blu, dove dopo un inizio difficile, piano piano ha cominciato a trovare spazio. 7 presenze finora per lui, che per il momento rimarranno tali, a causa di un fastidio fisico che lo ha messo k.o . per la sfida odierna.

Simone Satra

Simone, mass-mediologo appassionato di calcio, teatro, cinema e politica. Milanista da sempre per proseguire la tradizione famigliare. Cresciuto a Tele+ e Andriy Shevchenko, ricorda come se fosse ieri capitan Maldini che, durante la notte di Manchester del 28 maggio 2003, alza la prima Champions League. Oggi si accontenta di vedere Riccardo Montolivo capitano. simone.satragno@hotmail.it