12 dicembre 2004: davanti al pubblico di casa, il Milan ospitava la Fiorentina in una partita che prometteva spettacolo. In effetti così fu, anche se totalmente a senso unico. La partita, arbitrata da Rodomonti, comincia con ritmi tranquilli, ma il Milan gioca bene ed è illuminato dal talento di Ricardo Kakà. Dopo una dozzina di minuti il brasiliano apre per il connazionale Cafu, che crossa da destra: Crespo viene trattenuto in area e per l’arbitro è calcio di rigore. Va a batterlo Andrea Pirlo, il cui tiro risulta però troppo morbido. Nessun problema, sulla ribattuta del portiere ci pensa Seedorf a far gol di testa. Uno a zero per i rossoneri. Dopo qualche gol sfiorato da Shevchenko è ancora Ricky Kakà ad accendere il Diavolo: il brasiliano offre un bel pallone a Crespo, che batte Lupatelli in uscita. 2-0 per il Milan al 22’. Al 29’ Cafu completamente libero davanti al portiere sbaglia una clamorosa occasione, su invito, manco a dirlo, di Kakà. La Fiorentina reagisce sfiorando il gol con Riganò, ma è nuovamente il Milan, con Sheva e Kakà, a rendersi poi pericoloso. La prima frazione si conclude con un’altra azione di Riganò, il cui tiro è sventato da Nelson Dida, la pantera.

Secondo tempo: i viola cambiano il portiere, entra Roccati per Lupatelli, ma la direzione dell’incontro non cambia. Sheva, Crespo e Seedorf fanno le prove generali di un gol che non tarderà ad arrivare. Al 7’ Kakà taglia in due la difesa ospite e serve magicamente Shevchenko, per il quale è solo un gioco da ragazzi andare a firmare la rete del 3-0. Otto minuti dopo arriva il grand gol di Hernan Crespo, con un gran destro in corsa dalla distanza su cui nulla può l’estremo difensore Roccati. A Crespo viene anche annullato un gol, ma il Milan non si ferma e continua ad attaccare. Ci provano Sheva prima e poi Ambrosini ed è ancora l’ucraino protagonista successivamente, quando va a siglare il 5-0, su assist di Crespo. I conti vengono chiusi da Seedorf, che segna il 6-0 finale, servito da Ambrosini. Schiantata la Fiorentina di Sergio Buso, nella quale giocava un giovanissimo Giorgio Chiellini. Sì, quello dell’attuale super difesa juventina.
Il tabellino:

MILAN-FIORENTINA 6-0

Goal: Seedorf al 15’; Crespo al 22’ p.t.; Shevchenko al 7’, Crespo al 15’, Shevchenko al 27’, Seedorf al 37′ s.t.

MILAN: Dida; Cafu, Nesta, Maldini, Kaladze; Gattuso, Pirlo (Ambrosini dal 67’), Seedorf; Kakà (Rui Costa dal 65’); Crespo (dal 73’ Dhorasoo), Shevchenko.

FIORENTINA: Lupatelli (Roccati dal 46’); Delli Carri, Viali, Dainelli; Ujfalusi, Chiellini; Maresca, Piangerelli, Obodo,;Miccoli, Riganò (dal 67’ Nakata).

Arbitro: Rodomonti (Teramo); Ammoniti: Cafu

Nils

Nils

Le mie info biografiche stanno attuando uno sciopero estivo. Torneranno in autunno.
Nils
Cheap Sex Web Cam