Milan forza 4 verso il baratro

 Quattro gol presi dal Parma, come i quattro gol presi dall’Atletico Madrid, come i quattro gol presi dal blasonato Sassuolo. Ma il numero quattro non va bene per dare un voto a questo Milan, sarebbe davvero un giudizio troppo generoso. Sono impietosi i numeri della crisi rossonera, proprio opposti e stridenti coi numeri del Parma di Donadoni, che viaggia verso l’Europa con una media super e non conosce sconfitta da molti mesi. A fine gara ovviamente fischi, contestazioni e polemiche. Ecco il tabellino dell’ultima disfatta del Diavolo:

Milan (4-2-3-1): Abbiati; Abate, Mexes, Bonera (65′ Pazzini), Emanuelson (52′ Rami); Essien (7′ Amelia), De Jong; Poli, Montolivo, Kakà; Balotelli. A disposizione: Zaccardo, Zapata, Silvestre, Constant, Muntari, Taarabt, Honda, Saponara, Robinho. Allenatore: Clarence .

Parma (4-3-3): Mirante; Cassani, Felipe, Lucarelli, Molinaro; Acquah (80′ Munari), Marchionni (72′ Obi), Parolo; Biabiany, Cassano (64′ Amauri), Schelotto. A disposizione: Bajza, Pavarini, Galloppa, Gobbi, Sall, Rossini, Nyantakyi, Palladino, Cerri. Allenatore: Roberto Donadoni.

Marcatori: 9′ rig. e 51′ Cassano, 57′ Rami, 76′ Balotelli (rig.), 78′ Amauri, 95′ Biabiany
Ammoniti: Mexes, Bonera, Rami, Marchionni, Obi; espulsi: 6′ Abbiati
Arbitro: Celi

Dopo una buona partenza, sta mostrando tutti i limiti della sua scarsa esperienza da tecnico, limiti accentuati dalla situazione di estrema emergenza in cui la squadra si trova. Guardiamo la classifica e mettiamoci una mano sugli occhi, perchè mentre Parma e Fiorentina volano, la salvezza i rossoneri non l’hanno ancora raggiunta, altro che Europa League..

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *