Milan – Inter: le 4 sfide del derby

 Come ogni big match che si rispetti anche questo Derby della Madonnina sarà caratterizzato da numerose sfide nella sfida, analizziamone qualcuna:

Torres – Palacio: sfida tra delusi. Torres finora ha segnato un solo gol mostrandosi spesso avulso dal gioco della squadra. Le colpe sembrano essere due: il problema alla caviglia che lo attanaglia da inizio stagione e la mancanza di un gioco corale che gli permetta di attirare a sé più palloni possibile. Come lui stesso ha affermato qualche giorno fa, il suo rendimento dipende molto dalla squadra: se la squadra funziona, funziona anche lui. Palacio in verità tra campionato ed Europa League è ancora a secco di reti, ma a sua difesa parla lo splendido tacco che decise il derby d’andata dello scorso anno…

Diego Lopez – Handanovic: sfida tra due grandi portieri. Lo spagnolo preso a parametro zero è stato definito da Galliani come uno dei migliori portieri d’Europa (basti pensare che è riuscito nell’impresa di togliere il posto di titolare ad un certo Casillas) anche se il suo inizio non è stato dei migliori con lo svarione di Parma e il conseguente infortunio. Handanovic da parte sua non è di certo l’ultimo arrivato: quest’anno è riuscito a parare tre rigori su tre in campionato, mentre lo scorso anno ne parò cinque consecutivi. Due degli ultimi barlumi di classe rimasti nel derby milanese.

Menez – Kovacic: sfida tra i maggiori talenti. Si è parlato molto del croato nell’ultimo periodo come della pedina decisiva nel nuovo scacchiere interista targato Mancini. Dovrebbe infatti giocare dietro le due punte, tra centrocampo ed attacco, in una zona che potrebbe dare molto fastidio alla difesa milanista. Menez al primo derby milanese, perennemente in ballottaggio con Torres, se al 100% potrebbe cambiare senza dubbio le sorti della gara. Dopo un inizio di campionato sfavillante c’è stato un vistoso calo che non a caso ha coinciso con il calo del Milan. Il problema del francese è l’egoismo in campo e la mancanza di continuità nel lungo termine, ma insieme a Kovacic rappresentano con ogni probabilità i due elementi più decisivi nelle due formazioni.

Mancini – Inzaghi: sfida tra i tecnici del momento. I due nomi forse più gettonati dai media prima del match. Per Pippo è il primo derby da allenatore e c’è grande curiosità attorno a lui su come riuscirà a gestire un big match del genere, soprattutto in un momento in cui mancheranno giocatori come De Jong (probabile) e Abate (sicuro). La notizia che più ha fatto scalpore è però il ritorno di Mancini sulla panchina nerazzurra a spese di Mazzarri. L’opinione pubblica è convinta che il Mancio con sé ha portato anche una ventata di entusiasmo che mancava da tanto in casa nerazzurra. Proprio per questo tutti vedono un’Inter favorita…

[yop_poll id=”3″]

I risultati saranno pubblicati sul blog e sulle nostre pagine social un’ora prima del fischio d’inizio del derby!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *