Sono passati oltre sei anni da quella sera invernale, quando il Milan interrompeva il suo cammino verso il secondo Scudetto di fila, quello di Ibrahimovic e Thiago Silva, con in panchina Allegri e dall’altra parte Conte, che invece si apprestava a dare inizio alla serie di sette titoli di fila della Juventus. Fu la sera del gol di Muntari, del pari bianconero che avrebbe tenuto a breve distanza i rossoneri, prima del decisivo sorpasso.

Domenica sera, appena prima della nuova sosta per le Nazionali, le due grandi del calcio italiano si sfideranno, per motivi opposti. La Juventus arriva dalla miglior serie della sua storia, mai in undici partite aveva ottenuto la bellezza di dieci vittorie: sei punti di vantaggio su Inter e Napoli, ben dieci sui rossoneri. Che d’altro canto, hanno saputo rimontare dopo un inizio difficile fino al quarto posto, pari merito con la Lazio: tutto ciò grazie ai 9 punti totalizzati in appena una settimana, grazie all’infrasettimanale contro il Genoa. Nelle ultime due uscite le reti da 3 punti sono giunte all’ultimissimo respiro, con la stessa firma, quella di Romagnoli.

Bwin mostra quote molto favorevoli alla Juventus, bassa la fiducia nei confronti di una possibile vittoria casalinga degli uomini di Gattuso: un pareggio con gol fra le due compagini, a San Siro, non si verifica addirittura dal 2012. Era proprio quella sera, in cui Muntari divenne protagonista di uno dei maggiori scandali calcistici del nuovo millennio.

Quella tra Milan e Juventus è una delle rivalità più antiche e prestigiose del calcio italiano. È la sfida n.197, con 75 vittorie bianconere contro le 59 dei rossoneri. A San Siro lo scarto è minimo, 29 vittorie della squadra di casa contro le 24 ospiti. La vittoria più ampia della Juve arriva proprio a San Siro ed è anche piuttosto recente: un clamoroso 1-6 della stagione 1996/97, mentre il Milan può vantare un 5-0 del 1947/48.

Gli ultimi cinque incontri a San Siro fra i due colossi sono piuttosto nefasti per i rossoneri, che vantano una sola vittoria, due stagioni fa, a fronte di ben quattro affermazioni della Vecchia Signora. La sfida del posticipo serale si prospetta comunque equilibrata, come si conviene ai big match, soprattutto in seguito al pesante e inatteso ko casalingo della Juventus in Champions League, a cospetto del Manchester United di Mourinho.

Una prima sconfitta stagionale che potrebbe lasciare scorie nella testa e nelle sicurezze dei giocatori bianconeri, i quali potrebbero invece tramutare in rabbia e rinnovata fame tutta la delusione e le prime critiche giunte in seguito alla sconfitta. Il Milan invece deve fare i conti con la difficile e delicatissima trasferta di Siviglia col Betis, in Europa League: non vincere metterebbe a serio rischio la qualificazione ai sedicesimi, che suonerebbe come un clamoroso flop a livello economico ma soprattutto sportivo e di immagine.

Tante le assenze, una su tutte, non dovesse recuperare il grande ex Higuain, uscito anzitempo da Udine per una botta alla schiena. Non mancherà invece il più atteso e probabilmente fischiato, Bonucci: per lui, San Siro, sarà particolarmente infuocato.

tempirossoneri

Tempi Rossoneri è un blog che, senza prendersi troppo sul serio, cattura tutto ciò che gravita intorno al mondo Milan, parlando spesso e volentieri anche di altre squadre (e di nazionale). Siamo nati nel gennaio 2014 e minacciamo di continuare a scrivere ancora per molto! Vuoi essere dei nostri? Contattaci! tempirossoneri@yahoo.it