Voto 5 : incerto sui gol specie il secondo (da quella posizione non si deve mai prendere gol). Poi si rifà parando e uscendo. Nel finale avanza per colpire di testa senza fortuna.

Abate Voto 6 : in ritardo di ripiegamento sul gol di Insigne si getta in avanti alla riscossa diventando il quarto attaccante e mettendo in area palloni molto interessanti.

Gomez Voto 6 : soffre l’inizio e cerca di limitare i danni. La sua costituzione fisica gli fa soffrire la velocità e l’agilità degli avanti napoletani. Col passare dei minuti si assesta e nel finale di tempo sfiora persino il gol inserendosi bene su palla inattiva.

Paletta Voto 7 : ancora una volta il migliore per autorità e pulizia degli interventi. Tiene botta dopo il difficile inizio e poi da dietro distribuisce gioco e palloni. Nel finale cerca anche la Sassuolata di testa.

Calabria Voto 5,5 : dalla sua parte c’è un cliente difficile e si vede. Sale un po’ di rendimento gettando il cuore oltre l’ostacolo.

Kucka Voto 6,5 : ci mette forza, ritmo e grinta. Segna il gol che riapre la partita con la specialità della casa cioè il pressing stavolta in collaborazione con Pasalic.

Sosa Voto 6: l’oggetto misterioso sta dimostrando che tanto scarso poi non è. Montella gli sta dando fiducia e fino a che ha avuto fiato ha retto il campo bene. Si è proposto sempre in appoggio ai compagni giocando il più delle volte ad un tocco e facendo girare la squadra.

Pasalic Voto 6 : gioca e corre ovunque. Entra con merito nell’azione del gol di Kucka.

Suso Voto 6,5 : inizialmente escluso dal gioco, capisce che deve darsi da fare da solo. Infatti si accentra e da lì in poi iniziano i problemi per il Napoli. Anche stasera mette in mostra palleggio e cross senza mai perdere lucidità. Peccato in area la prendano poco.

Bacca Voto 5,5 : come spesso accade resta isolato in avanti per molto tempo stasera più che in altre occasioni. Anche lui capisce che deve darsi da fare da solo e lo fa senza peraltro risultare molto insidioso ma almeno ci prova.

Bonaventura Voto 6: inesauribile come al solito sia sulla fascia che quando si accentra. Tira poco per le abitudini che ci ha dato.

Lapadula S.V. : entra ma non fa in tempo a farsi notare se non per un assist di petto a Niang.

Niang S.V. : non fa nemmeno in tempo a scaldarsi.

Bertolacci Voto 6 : entra per un esausto Sosa dando il suo contributo alla causa.

Montella Voto 6,5 : se è vero che il Napoli è la squadra che gioca meglio in Italia e non solo, mai si era visto il Napoli così in difficoltà. E questo per merito del Milan. A differenza della prima parte di campionato nella quale la squadra restava coperta e attendeva l’occasione per il contropiede,adesso il baricentro del gioco si è alzato di 20 metri e così si spiegano due gol in contropiede. Ma è la filosofia che Montella sta inculcando ai giocatori frutto del lavoro quotidiano. Pertanto non buttiamoci giù e pensate a come era finita lo scorso anno e quanto le distanze tra le due squadre si siano accorciate. Adesso diventa fondamentale fare il pieno nelle prossime tre partite.

Egidio

Egidio

Sono nato all'epoca delle Olimpiadi di Roma, nella vita non faccio lo scrittore, né il giornalista, ma tutt’altra cosa che adesso non è utile descrivere né spiegare. Mi piace scrivere. Nel corso della mia vita, sin dall’epoca del liceo, credo di aver sviluppato una discreta capacità nel raccontare ed esprimere idee, concetti, ma soprattutto sentimenti e sensazioni. Tuttora, nella vita di tutti i giorni scrivo molto per lavoro. Sono innamorato del Milan dall’età di 8 anni e questo per merito di mio padre buon’anima, ahimè, volato in cielo pochi mesi prima della Stella del 10°. Mi firmerò con lo pseudonimo di Egidio. Come molti altri di voi, ho giocato a pallone (badate bene, “a pallone”, e non “a calcio”) a livello dilettantistico-amatoriale. Giocavo centravanti (adesso sarei “una prima punta”), la maglia rigorosamente era la numero 9 ed Egidio era il soprannome che i miei amici mi affibbiarono all’epoca dei fatti, ma vi assicuro che ho segnato più reti di quante ne abbia sbagliate lo Sciagurato. Ringrazio sin d’ora chi mi leggerà, chi mi apprezzerà, chi no, ma soprattutto chi, con educazione, mi contesterà : il peggior disprezzo è l’indifferenza. Ricordate che il Milan si discute, ma si ama. Ed io lo amo.
Egidio
Cheap Sex Web Cam