Diego Lopez s.v.: Mai chiamato in causa durante l’intero svolgersi del match. 

De Sciglio 7: Uno dei migliori in campo, se non il migliore. Continua spina nel fianco per la difesa del Perugia, grazie a numerose scorribande offensive. Speriamo sia tornato il vero Mattia.

Rodrigo Ely 6,5: Anticipa sempre gli attaccanti umbri e non va mai in affanno. Sempre efficace nelle chiusure, si candida per una maglia da titolare contro la Fiorentina.

Romagnoli 6: Come il compagno di reparto, non va mai in affanno e gioca una partita diligente, smistando diversi palloni che passano per i suoi piedi.

Antonelli 6: Maggiormente coraggioso nel primo tempo, quando serve anche l’assistenza per il gol di Honda. Nel secondo tempo svolge il proprio compito, senza sbavature.

De Jong 6: Sbaglia qualche pallone in fase di impostazione, ma in fase difensiva è sempre ineccepibile. Insostituibile per Mihajlovic.

6: Alterna giocate splendide a palloni persi con troppa leggerezza. Prova più volte il tiro da fuori, ma spedendo sempre il pallone sopra la traversa. Non è ancora il vero Jack, ammirato lo scorso anno. (Dal 75′ Poli 6: Entra quando ormai la partita è già decisa e svolge il proprio ruolo con ordine. Viene punito ingiustamente con un cartellino giallo).

Bertolacci 6,5: Sembra il centrocampista del Milan con più gamba, compie diverse sgroppate palla al piede e si propone sempre in fase offensiva. Nel finale sbaglia qualche appoggio, forse per colpa della stanchezza.

Honda 6,5: Come gran parte della squadra, maggiormente attivo nel primo tempo, quando trova anche il gol che sblocca il match. Perde pochissimi palloni e svaria su tutto il fronte d’attacco. Come lo scorso anno, segna il primo gol ufficiale della stagione. (Dal 69′ Menez 6: Entra quando il match è già deciso, con la voglia di mettersi in mostra).

Bacca 6: Questa sera il colombiano si rende meno pericoloso rispetto alle uscite precedenti. Gli viene annullato (giustamente) un gran gol da fuori area, rinviando l’appuntamento col primo gol ufficiale in maglia rossonera. Speriamo lo preservi per la prima partita di campionato.

Luiz Adriano 7: Segna il gol del 2-0 e subisce un’infinità di falli, permettendo alla squadra di rifiatare. Uno dei più in palla, senza alcun dubbio. Mezzo voto in più per il fantastico velo, in occasione del primo gol di Honda. (Dall’81’ Cerci s.v.: entra nei minuti finali e viene ripetutamente beccato dal pubblico per qualche errore. Ha grande voglia di fare, ma pasticcia spesso col pallone tra i piedi).

 

Alberto T.

Nato il 15/05/1994, studente universitario e residente a Voghera (PV).
Ritengo che non ci sia niente di meglio che raccontare del buon calcio (forse solo giocarlo). Forza Milan!
Alberto.trovamala94@libero.it

Latest posts by Alberto T. (see all)