pagelleDonnarumma 7: Ancora una volta salva il risultato negando il gol a Memushaj. Sempre di più il vero top player della squadra.

Abate 6,5: Buona la prova del terzino rossonero che ritrova il campo dopo un turno di riposo. Efficace in fase difensiva e tenta più volte di proporsi sulla fascia.

Gomez 5: Il paraguayano spreca l’occasione di farsi vedere datagli dalla squalifica di Paletta. Soffre in più occasioni la rapidità di Caprari e sbaglia spesso il disimpegno. Zapata scalda i motori.

Romagnoli 6,5: Molto meglio del compagno di reparto. Riesce a guidare la difesa con sicurezza e personalità. Imprescindibile in questo Milan.

De Sciglio 6: Niente di eccezionale però fa doverosamente il suo compito cercando di avanzare in più occasioni. Protagonista anche di un’occasione da gol.

Sosa 4,5: Forse il peggiore in campo. Sbaglia tantissimi passaggi, cosa molto pericolosa data la sua posizione in campo. Troppo lento e impacciato, inevitabili i fischi per lui. (Dal 68’ Kucka 6: Molto meglio dell’argentino, porta tanto dinamismo e si rende utile alla causa).

Locatelli 6,5: In netta crescita rispetto alla gare precedenti. Sbaglia ancora qualche pallone ma sta cominciando ad affinare le geometrie. Bene anche in fase di non possesso.

Bonaventura 7: Il migliore in campo. Le palle più pericolose passano sempre dai suoi piedi e dà sempre l’idea di poter creare qualcosa di pericoloso. Ottima l’idea di battere la punizione decisiva rasoterra.

Niang 5: Recupera dalla febbre ma non sta benissimo e si vede. Perde molti palloni e sbaglia anche numerosi passaggi. Avrebbe forse bisogno di più riposo. (Dal 62’ Pasalic 6: Buon impatto per il croato al suo esordio e va vicino anche alla rete. Da riproporre).

Bacca 5: Momento di appannamento per il bomber che si fa vedere pochissimo. Nel finale completa l’opera mugugnando per la sostituzione. (Dall’84’ Luiz Adriano s.v.: Impercettibile nei minuti finali, quando il Milan difende il vantaggio).

Suso 7: Il migliore insieme a Jack. Col passare del tempo sta divenendo sempre più insostituibile, uno dei pochi in grado di saltare l’uomo e creare occasioni.

Montella 6: Portiamo a casa i tre punti ma la prestazione lascia a desiderare. Alcuni giocatori avrebbero bisogno di respirare ma la qualità in panchina è quella che è. In partite scorbutiche come queste potrebbe però dare una possibilità a Lapadula.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko
Cheap Sex Web Cam