Dopo il miracolo di San Cutrone contro il Rijeka, Vincenzo prega affinchè il duro esame odierno con i giallorossi di Di Francesco termini con un esito positivo. Diciamolo chiaramente: anche un pareggio, tutto sommato, andrebbe bene, considerando il momento travagliato del Milan, considerando le perduranti difficoltà nel trovare il giusto assetto di gioco e anche perchè la Roma è un’avversaria ostica, di certo una delle squadre maggiormente papabili a posizionarsi fra le prime quattro. Dicevamo che un pareggio andrebbe bene, ma una sconfitta proprio no. Potrebbe perfino costare la panchina all’ex attaccante della Roma.

In un momento così delicato, il tecnico rossonero pare intenzionato ad affidarsi al talento di Andrè Silva, che affiancherà Kalinic in attacco. Salgono le quotazioni di Borini, come quelle di Musacchio in difesa, al posto dello sciagurato Zapata visto all’opera ultimamente.

Nella Roma mancheranno Perotti e Defrel. Di Francesco farà giocare Bruno Peres come terzino e avanzerà Florenzi, a supporto di Dzeko e El Shaaawy.

Oltre 60.000 spettatori previsti, quasi tutto esaurito.

I probabili 22 in campo:

MILAN (3-5-2-): Donnarumma; Musacchio, Bonucci, Romagnoli; Borini, Kessie, Biglia, Calhanoglu, Rodriguez; Kalinic, André Silva. Allenatore: Montella

ROMA (4-3-3): Alisson; Bruno Peres, Manolas, Fazio, Kolarov; Strootman, De Rossi, Nainggolan, Florenzi, Dzeko, El Shaarawy. Allenatore: Di Francesco

Nils

Nils

Le mie info biografiche sono in sciopero. Torneranno in autunno o in inverno.
Nils