torinooPrimo impegno ufficiale della stagione, cioè prima giornata di Serie A TIM, il Milan ospita il Torino (ore 18.00). Di fronte due allenatori che in passato hanno anche giocato insieme nella stessa squadra (la Sampdoria) e che si sono inoltre incrociati nel derby romano, quando uno (Mihajlovic) giocava nella Lazio e l’altro (Montella) vestiva i colori giallorossi della Roma. Altro incrocio del destino stasera, e si tratta per entrambi dell’inizio di una nuova avventura professionale, con una nuova squadra.

Il tecnico del Milan punta su un 4-3-3 con poche novità, a livello di nomi, rispetto alla scorsa stagione: Donnarumma in porta, difesa composta dai soliti Abate, Romagnoli e De Sciglio ai quali si aggiunge l’argentino Paletta. Centrocampo già collaudato con Kucka, Montolivo e Bonaventura e tridente offensivo formato da Suso, Bacca e Niang. I tifosi rossoneri che si aspettavano grosse novità saranno ovviamente delusi, la speranza è che la novità sia un nuovo modo di stare in campo, un diverso atteggiamento e un gioco più gradevole.

Il Toro risponde con un modulo speculare: in porta Padelli dovrebbe vincere il ballottaggio con Gomis, il neo acquisto De Silvestri andrà a dare man forte a una difesa rivoluzionata ma esperta, a centrocampo le certezze si chiamano Vives e Acquah, mentre il reparto avanzato vivrà delle intuizioni di Ljajic e dei gol di Belotti, che da piccolo tifava Milan.

Milan: Donnarumma, Abate, Romagnoli, Paletta, De Sciglio; Kucka, Montolivo, Bonaventura; Suso, Bacca, Niang.

Torino: Padelli, De Silvestri, Rossettini, Moretti, Molinaro; Acquah, Vives, Obi; Boyè, Belotti, Ljajic.

Nils

Nils

Le mie info biografiche sono in sciopero. Torneranno in autunno o in inverno.
Nils