Donnarumma 5.5 I buoni interventi non mancano (anche perchè a un certo punto è un tiro al bersaglio), le gravi incertezze neanche, vedi pareggio dei padroni di casa. Non sta diventando un caso. Lo è sempre stato.

Abate 5 Avversari più vispi di lui, come era prevedibile per motivi anagrafici. Un giallo e poi si fa sfuggire Masiello in occasione del pareggio nerazzurro.

Romagnoli e Bonucci 6 Barrow non è un bel cliente, ma la coppia rossonera riesce a limitarlo bene, senza ombrello, non dimentichiamolo.

Rodriguez 6- Anche se mi piacciono i thriller, non riesco ad essere un suo estimatore. Per salvare una palla dal fallo laterale, per poco non combina il patatrac. Non tutto è da buttare, anzi in fase difensiva risulta più volte assai prezioso. Ma a mio parere l’attenzione difensiva non è l’unica cosa che gli si deve chiedere.

Kessie 6.5 Si conferma utilissimo lì in mezzo, dove fa valere benissimo le sue doti fisiche non comuni. In più segna un bel gol, dimostrandosi insensibile nei confronti dei suoi ex compagni di squadra.

Biglia 6 Non poteva essere al meglio e infatti non lo è stato (dal 45′ Montolivo 5.5 Un falaccio evitabilissimo mette la squadra in condizione di soffrire fino alla fine).

Bonaventura 6 Al centro di voci che lo vogliono prossimamente al servizio di Allegri, si danna l’anima come sempre ma con meno efficacia dei suoi giorni migliori (dall’83’ Borini S.V. Il giallo non ci voleva perchè salterà la prossima panchina per squalifica).

Suso 5.5 Fa ammonire un avversario e butta in mezzo alcuni cross velenosi, ma da lui è lecito aspettarsi più dribbling riusciti (ultimamente gli avversari lo neutralizzano quasi sempre), qualche guizzo in più, maggiore imprevedibilità (dal 77′ Locatelli S.V. Non entra bene in partita ma gli risparmiamo l’insufficienza visto che gioca solo pochi minuti).

Kalinic e Calhanoglu 6 Si mettono entrambi al servizio della squadra, il primo facendo spesso da sponda, il secondo con le consuete giocate di qualità (pur con qualche errore). Purtroppo per loro gli avversari sono altrettanto svegli e ci mettono anche tanta aggressività (in più).

Gattuso 6 Bicchiere mezzo vuoto e mezzo pieno. L’eventuale vittoria sarebbe stata, a mio parere, immeritata. Per lunghi tratti la squadra padrone di casa gioca meglio e cerca di più il gol: basta contare i tiri fatti (in porta e fuori), il quadruplo a favore dell’Atalanta. Ciò non toglie che il Milan si sia difeso in maniera adeguata, non evitando del tutto di offendere e raggiungendo, a fine partita, la certezza di partecipare di nuovo all’Europa League. Bisognerà vedere quali saranno le modalità di accesso.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.