Sette gol in campionato in questa stagione, 300 presenze con la maglia del Milan e 104mo gol segnato in rossonero. Ecco i numeri di Ricardo Kakà, grandissimo protagonista della vittoria di ieri con il Chievo, quando ha realizzato una strepitosa doppietta infiammando San Siro e i suoi tifosi. Una ennesima risposta, la migliore possibile, nei confronti di chi storceva il naso nel momento in cui il brasiliano decise di tornare nella squadra che lo rese grande. Non solo Kakà, però. Un altro protagonista indiscusso di questa rinascita rossonera è senz’altro Taarabt, la cui presenza in campo è quasi sempre sinonimo di buon risultato (Madrid a parte, ovviamente). L’imprevedibilità del marocchino è un’arma ormai irrinunciabile per la squadra di Seedorf. Piuttosto, il tecnico olandese si troverà adesso a fare i conti con il ritorno di Riccardo Montolivo e il suo non facile inserimento in questo nuovo contesto tattico.

Nils

Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). A volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.
skip109-nils@yahoo.it