niang.verdeFuori Casa Milan, a margine del meet & greet insieme a De Sciglio e Locatelli, M’Baye Niang ha parlato di vari temi. Sull’abbraccio di Galliani a fine gara: “E’ stato lui che mi ha portato al Milan, mi ha fatto piacere. È sempre molto vicino a me e mi ha sempre aiutato”. Su Lapadula e il siparietto del rigore: “Gianluca sta vivendo un momento buono. Capisco che voleva segnare il suo primo gol a San Siro, ma sono cose che capitano”. Sulla Roma: “Dobbiamo prepararla al meglio, andare lì con umiltà e provare a portare punti a casa. E’ una partita importante, come Juve e Inter e speriamo di fare punti. Come regalo di compleanno chiedo un gol ai giallorossi e che la squadra vinca”. Su un possibile ruolo anti – Juve: “Non lottiamo con la Juve ma sappiamo di avere un gruppo unito e che le partite difficili che abbiamo perso l’anno scorso quest’anno riusciamo a vincerle. Dobbiamo continuare su questa strada senza dimenticare di giocare di squadra”. Su Montella: “Mi dice di stare calmo, di lavorare e che il gol tornerà. Ho avuto questo calo fisico che mi ha frenato, ma succede in una stagione. Se continuo a lavorare così, tornerò a fare gol e ad aiutare la squadra. Il mister è stato bravo a mettere nella testa di tutti la possibilità di fare un grande campionato. Champions? La stagione è ancora lunga…”.

Mirko

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it
Mirko