Si sa, la gente non è mai contenta e, quando viene abituata bene, diventa sempre più esigente. Si può un pò così riassumere la situazione che sta attraversando Gigio . Fin dal suo debutto in rossonero ci ha abituato a vere e proprie “paratone”, tanto che adesso, quando non compie un miracolo o commette qualche errore, viene subito accusato di essersi montato la testa o di pensare solamente al ricco contratto che dovrà stipulare una volta diventato maggiorenne.

Eppure, anche nell’ultimo incontro contro la Lazio, è stato fondamentale per il pareggio del Milan perché, senza due-tre suoi interventi, i biancocelesti avrebbero potuto aumentare lo scarto e vincere tranquillamente la partita. Certo, il rinnovo è una bella grana e sarà un vero e proprio esame (il primo probabilmente) per la nuova (speriamo!) proprietà.

Del resto sappiamo tutti che con Raiola non è mai facile trattare e le cifre richieste da quest’ultimo sono sempre molto alte. Del resto i calciatori assistiti dall’ex pizzaiolo siano soliti cambiare spesso squadra, di conseguenza far firmare subito a Donnarumma un lungo e ricco contratto diventa una necessità.

Il portiere campano è un talento di prima grandezza e lo sta dimostrando da oltre un anno e mezzo. Quindi, se si vuole davvero costruire una squadra di prospettiva e con un buon numero di italiani in campo, la firma del contratto diventa fondamentale. Non sappiamo quanto Raiola possa chiedere, quanti milioni e quali bonus ma siamo convinti che Gigio sia imprescindibile per il diavolo. E se poi in futuro dovessimo proprio venderlo, con un bel contratto come garanzia, potremmo monetizzare molto dalla cessione.

Zuma

Zuma

Marco Fumagalli, meglio conosciuto come Zuma, amante, filosofo ed esteta dello Sport in tutte le sue mille sfaccettature. Amo la palla tonda, quella a spicchi, quella ovale, le due ruote e tutto ciò che ci ruota intorno. Il mio nome lo devo anche a Van Basten anche se ho vissuto la mia adolescenza sotto le imprese di Carletto Ancelotti.
Zuma