Ottobre 1970: Juventus – Milan 0-2

Era l’epoca di Riva, Rivera, Gimondi, Cassius Clay, i giornali costavano 70 lire e non potevi scaricarli in pdf. Lo stipendio medio di un operaio si aggirava intorno alle 120.000 lire e la benzina costava 160 lire al litro.

25 ottobre 1970, quarta giornata di campionato. Nel suo stadio, la giovane Juventus, priva di Fabio Capello, ospitava il Milan di Nereo Rocco. Partita vibrante e molto spettacolare, che vedeva fra i migliori protagonisti il portiere rossonero Cudicini, autore di tre ottimi interventi a difesa della sua porta. Il Milan, con esperienza e trascinato da un Rivera in buona vena, passava in vantaggio al 40′ con un tiro al volo di Villa, per poi chiudere i conti al 77′ con Prati.

Le cronache scarne dell’epoca lodarono in particolare la prestazione di Trapattoni, Rivera, Biasiolo, Rosato, Schnellinger e del 35enne estremo difensore del Milan. A fine partita Gianni Rivera disse che tutto sommato la partita sarebbe potuta finire anche in pareggio, ma “purtroppo” (bellissimo questo purtroppo) “2 gol di differenza nel calcio sono abbastanza per poter dire che chi li ha fatti ha meritato di vincere”.

Il tabellino:


JUVENTUS – MILAN 0-2 (marcatori: 40′ Villa, 77′ Prati)

JUVENTUS: Tancredi, Spinosi, Roveta (56′ Causio), Cuccureddu, Morini, Salvadore, Haller, Marchetti, Anastasi, Furino, Bettega – All.: Picchi
MILAN: Cudicini, Anquilletti, Trapattoni, Rosato, Schnellinger, Biasiolo, Combin, Villa, Benetti, Rivera, Prati – All.: Rocco

Arbitro: Angonese. Spettatori: 63.991

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.
Vuoi scrivere anche tu su questo blog? Scrivi a tempirossoneri@yahoo.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *