Pippo e Rino, strano incrocio del destino

E si ritrovarono uno di fronte all’altro, anzi uno contro l’altro, a pochi giorni dal Natale, in una fredda serata di fine autunno che in realtà è già inverno. Perchè a Bologna fa freddo e non certo per l’altitudine in classifica. Ieri nevicava, tanto che qualcuno pensava al rinvio della partita. Invece pare che giocare si possa, anzi si debba, per sciogliere se non la neve, almeno qualche dubbio di troppo.

I padroni di casa da qualche tempo sfiorano la serie B camminando sul filo del rasoio e il primo a farsi male potrebbe essere il loro allenatore Pippo Inzaghi che, se dovesse uscire sconfitto dalla partita di stasera, uscirebbe sconfitto anche dalla prima parte della sua carriera. Di allenatore s’intende, perchè quella da calciatore è stata assolutamente vincente, tanto quanto quella di Gennaro Gattuso.

Discorso leggermente diverso quello del tecnico calabrese, ex compagno di squadra proprio di SuperPippo. Il Milan è quarto, cioè pienamente in linea con le aspettative estive e in attesa di un mercato scoppiettante che qualche innesto decisamente importante lo ha già regalato (Paquetà). Eppure questo dicembre non è stato finora positivo: 4 gol nelle ultime 5 partite di campionato (esattamente come il Chievo Verona ultimo in classifica) e la bruttissima eliminazione in Europa League fanno sì che nessuno dei rossoneri abbia particolarmente voglia di sorridere.

Vedremo stasera come si metterà la tenzone: e Higuain contro una difesa che viaggia al ritmo di 2 gol presi a partita. Inzaghi dice che la luce è dietro l’angolo. Non ditegli cosa altro c’è dietro l’angolo, è meglio che non lo sappia.

Le probabili formazioni:

BOLOGNA (3-5-2): Skorupski; Calabresi, Danilo, Helander; Mattiello, Orsolini, Nagy, Poli, Dijks; Santander, Palacio. A disp.: Santurro, Da Costa, De Maio, Gonzalez, Mbaye, Paz, Dzemaili, Donsah, Svanberg, Krejci, Okwonkwo, Destro, Falcinelli. Allenatore: F. Inzaghi.

MILAN (4-4-2): G. Donnarumma; Calabria, Abate, Zapata, Rodriguez; , Kessie, Bakayoko, ; Higuain, Cutrone. A disp.: Reina, A. Donnarumma, Conti, Romagnoli, Simic, Musacchio, Laxalt, Bertolacci, Mauri, Montolivo, , Castillejo. Allenatore: G. Gattuso.

Nils

Non possiedo preziosi monili, non colleziono vinili e non difendo diritti civili. Seguo spesso l'istinto. Ai tempi delle scuole elementari decisi di tifare Milan. Nell'autunno 2013 mi venne l'idea di creare questo sito (online dal primo gennaio 2014). Considero normale, anzi indispensabile, un certo livello di faziosità, specialmente quando si parla di calcio, l'importante (per me, tu fai pure quello che vvvuoi) è non esagerare con la dose. Notate bene: a volte scrivo cose senza senso, perciò non prendetemi troppo sul serio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *