Trasferta delicata per gli Azzurri di Mancini, che ormai non portano a casa un bottino pieno dall’amichevole di Maggio contro l’Arabia Saudita. Una sconfitta stavolta significherebbe però retrocessione matematica in Lega B di Nations League: un altro schiaffo dopo la mancata qualificazione agli ultimi mondiali. D’altra parte stessa sorte spetta ai polacchi, che quindi nemmeno potranno permettersi un passo falso.

Qui Italia – Mancini non dovrebbe attuare grossi cambiamenti rispetto all’amichevole di Genova contro l’Ucraina. Unico dubbio quello di Barella: il centrocampista del Cagliari potrebbe far posto a Pellegrini nei tre schierati a centrocampo. In attacco vedremo ancora Insigne nei panni di punta centrale con Immobile che si accomoderà in panchina. In difesa a sinistra ballottaggio tra Biraghi ed Emerson con il giocatore della Fiorentina favorito.

Qui Polonia – Il ct Brzeczek per raggiungere una fondamentale vittoria dovrebbe cambiare qualche pedina, a partire dal portiere: dentro lo juventino Szczesny mentre Fabianski partirà dalla panchina. In difesa Glik sarà affiancato da Bednarek, mentre a centrocampo la sorpresa potrebbe essere il doriano Linetty con Zielinski spostato sulla trequarti. In attacco dovrebbe giocare Lewandoski con il genoano Piatek pronto a subentrare insieme a Milik.

Polonia: Szczesny; Bereszynski, Glik, Bednarek, Reca; Krychowiak, Linetty; Blaszczykowski, Zielinski, Grosicki; Lewandowski. C.t.: Brzeczek.

Italia: Donnarumma; Florenzi, Bonucci, Chiellini, Biraghi; Verratti, Jorginho, Pellegrini; Bernardeschi, Insigne, Chiesa. C.t.: Mancini.

Mirko

Mirko, filosofo per condanna, milanista da sempre e per sempre!
Marcel Desailly, Franco Baresi e Mario Yepes le mie ragioni per amare
questa squadra, i Pink Floyd, Stanley Kubrick e la fantastica Salerno le mie ragioni per amare la vita!

syd-barrett@hotmail.it