antonini.milanjuve3-0Facciamo un tuffo indietro nel tempo, ma non di tanto. 15 maggio 2010, era una serata di addii e di emozioni per i rossoneri. Il Milan voleva blindare il terzo posto, l’avversario si chiamava Juventus e avrebbe poi concluso il torneo in 7a posizione. Erano tempi duri per i bianconeri, l'”era Conte” sarebbe arrivata solo un paio di anni dopo. San Siro vuole salutare Leonardo, ai tempi amato (e successivamente odiato), alla sua ultima panchina con l’ex club di Via Turati. Il tecnico brasiliano risponde mettendo in campo il suo 4-2-fantasia: Seedorf dietro il tridente Pato-Borriello-Ronaldinho.

I mattatori del match saranno proprio quest’ultimo, che siglerà una doppietta, e Luca Antonini, che porta in vantaggio il Milan segnando il suo primo ed unico gol in maglia rossonera al 14′. Poi al 28′ arriva il raddoppio appunto di Dinho, che si libera in area grazie ad uno scambio al limite con Pato. I padroni di casa si divertono e fanno divertire, dominando il match, con il primo tempo che si conclude 2-0. La Juve non dà alcun segnale di ripresa. Stesso leitmotiv nel secondo tempo ed al 66′ arriva la seconda marcatura personale del “Gaucho” che fissa il risultato sul 3-0. Standing ovation per lui alla sostituzione. Pirlo e Gattuso impostano e recuperano palloni a centrocampo, Seedorf inventa per i 3 attaccanti, che non danno tregua alla difesa juventina. In campo c’è anche Dida, ultimo saluto prima della partenza.  3-0 e, senza recupero, l’arbitro fischia tre volte per sancire la fine del match. Partita quasi perfetta per i rossoneri, ma le attenzioni sono tutte per Leo, con la Curva che lo acclama come un eroe: cori, lacrime, abbracci, emozioni. Chissà se qualcuno avesse immaginato all’epoca il futuro “tradimento” del tecnico, accasatosi poi sulla panchina dei cugini nerazzurri. Immagino che chiunque avesse solo osato pensare qualcosa di simile, sarebbe passato per pazzo o eretico.

Milan – Juve 3-0

Marcatori: 14′ Antonini, 28′, 66′ Ronaldinho.

Milan (4-2-1-3): Dida (87′ Abbiati), Zambrotta, Thiago Silva, Favalli (62′ Nesta), Antonini, Gattuso, Pirlo, Seedorf, Pato, Borriello, Ronaldinho (70′ Inzaghi). A disp: Abate, jankulovski, Mancini, Huntelaar. All. Leonardo.

Juventus: Buffon (46′ Manninger), Zebina (75′ Caceres), Chiellini, Cannavaro, Grosso, Salihamidzic, (46′ Camoranesi), Poulsen, Marchisio, Candreva, Del Piero, Iaquinta. A disp: Legrottaglie, Paolucci, Amauri, Trezeguet. All. Zaccheroni 

Arbitro: Trefoloni

Alberto T.

Alberto T.

Nato il 15/05/1994, studente universitario e residente a Voghera (PV).
Ritengo che non ci sia niente di meglio che raccontare del buon calcio (forse solo giocarlo). Forza Milan!
Alberto.trovamala94@libero.it
Alberto T.

Latest posts by Alberto T. (see all)

Cheap Sex Web Cam